Tragedia all’Ilva: muore un operaio per crollo ponteggio

Tragedia all’Ilva di Taranto. Un operaio è morto ed un altro è rimasto ferito per il crollo di un ponteggio. La vittima aveva 42 anni. L’altro ferito non è in pericolo di vita. L’uomo deceduto cadendo da un ponteggio si chiamava Ciro Moccia, 42 anni, dipendente. Il ferito è Antonio Lidi, 46 anni, della ditta appaltatrice Md. I due operai, secondo quanto riferisce la Fim Cisl, sono caduti dal piano di carico della batteria n.9. E’ la stessa Fim Cisl a chiedere che si accertino subito le responsabilità di quanto accaduto e proporrà a Fiom e Uilm un’iniziativa di 24 ore di sciopero. L’incidente di questa mattina è il terzo da ottobre ad oggi. Il 30 ottobre, infatti, ha perso la vita un addetto al movimento ferroviario del siderurgico, Claudio Marsella, rimasto schiacciato fra due convogli mentre effettuava una manovra di aggancio, mentre il 28 novembre, a causa di un tornado abbattutosi sullo stabilimento, morì il gruista Francesco Zaccaria in servizio nell’area portuale dell’Ilva.