Si dà fuoco per non perdere la casa messa all’asta

Si è cosparso di benzina e si è dato fuoco per salvare la propria casa, messa all’asta per 26 mila euro. Autore di questo disperato gesto è Giovanni Guarascio, 64enne residente a Vittoria, in provincia di Ragusa: le fiamme hanno raggiunto anche la moglie, la figlia e due agenti della polizia intervenuti per calmare l’uomo in preda alla disperazione. Tutti i feriti sono ricoverati in ospedale con gravi ustioni al volto e agli arti superiori. La tragedia si è consumata durante l’incontro tra gli avvocati delle due parti, la famiglia proprietaria della casa e il nuovo acquirente: è bastato poco, infatti, perché la situazione precipitasse e si trasformasse in una discussione dai toni accesi. La casa era stata messa all’asta per un debito di 10 mila euro che l’uomo aveva con una banca.