Record italiano per i casi di Epatite C: interessato il 3% degli italiani

Record tutto italiano per il numero di casi di Epatite C. In Italia il 3 per cento della popolazione è affetta dall’epatite C (quasi 1,6 milioni di persone) e il 55 per cento dei pazienti sarebbe colpito dal genotipo 1, cioè quello maggiormente resistente ai farmaci e difficile da curare. A ribadire quanto la diffusione dell’Epatite C rappresenti un’emergenza sanitaria per il nostro Paese sono stati gli esperti riuniti nei giorni scorsi in occasione del “Premio giornalistico Riccardo Tomassetti – ricerca, innovazione e futuro in virologia”. I principali veicoli di contagio sono stati trasfusioni con sangue infetto (soprattutto a cavallo tra gli anni Settanta e Ottanta) ed esposizione a materiale sanitario non sterile, ma migliaia di persone si sono ammalate a seguito di comportamenti a rischio, come tatuaggi, piercing, rapporti sessuali non protetti.