Putin come Paperone. Investe in oro

Negli ultimi dieci anni le riserve auree della Russia sono raddoppiate in volume. Il valore, ovviamente, aumentato molto di più, considerato che un’oncia d’oro nel 2005 valeva 495 dollari mentre ora ne vale 1.650.
La Russia, comunque, nonostante gli acquisti rilevanti non è il paese con le maggiori riserve auree.
Al momento la banca centrale russa ha tesaurizzato 1.000 tonnellate di oro contro le 8.000 degli Stati Uniti che sono lo Stato con le maggiori riserve. Seguono la Germania, l’Italia, la Francia, la Cina e la Svizzera.
Le riserve auree dell’Italia ammontano a 2.452 tonnellate.