Mercato immobiliare italiano in crisi

Mercato immobiliare italiano in profonda crisi. Nel 2012 la compravendita degli immobili ha subito un calo del 24,8 per cento rispetto all’anno precedente. È quanto registra l’Osservatorio immobiliare dell’Agenzia delle Entrate, secondo il quale il 2012 è un anno da dimenticare per la compravendita di case in Italia. Il rapporto parla chiaro: in termini di volumi si è tornati ai livelli degli anni ‘80, con un netto calo. Per trovare un dato peggiore bisogna tornare indietro di trent’anni. Rispetto al 2006 c’è stato inoltre un dimezzamento degli immobili venduti. Nonostante il crollo delle compravendite però  il prezzo degli immobili ha mostrato solo un contenuto calo.
Stilando una lista delle città più care d’Italia in termini di costi del “mattone”, il primo posto spetta sicuramente a Roma; a seguire, con oltre i 300.000 euro di quotazione media per le case vendute, ci sono Firenze (314.600 euro) e Venezia (303.300 euro).