Lo Stato preleva i guadagni fino al 21 giugno

Nel 2013 dovremo lavorare fino al 21 giugno per fare fronte a imposte, tasse e contributi. Sono 172 giorni di lavoro dedicati agli impegni verso lo Stato, inteso in senso lato. C’è un aumento di un giorno rispetto al 2012 quando le giornate per liberarsi dal fisco erano 171. Risultato più che prevedibile, considerato l’aumento della pressione fiscale a seguito delle norme emanate dagli ultimi governi.