La Fornero: per il licenziamento delle colf non è prevista alcuna penale

Il licenziamento delle colf non comporta il pagamento di alcuna penale all’INPS. Lo ha comunicato il ministero del Welfare.che ha precisato che la norma entrata in vigore dal 1 gennaio per finanziare l’Assicurazione sociale per le imprese (ASPI) non è valida nei confronti dei datori di lavoro privati. I tecnici del ministero avrebbero, così, smentito le preoccupazioni delle famiglie che hanno alle proprie dipendenze una badante o una cameriera.
I dubbi, però, non sono completamente eliminati. La disposizione non è chiara e l’intervento chiarificatore del ministero potrebbe non essere sufficiente. Interpretare una norma con una circolare ministeriale che contrasta con la lettera della legge non è il massimo della linearità e non contribuisce alla certezza del diritto.
Forse è in arrivo un nuovo tormentone, del tipo di di quello degli esodati, anche se più circoscritto per il numero delle persone coinvolte.
Per la Fornero sarebbe una uscita dall’Esecutivo in linea con la sua non esaltante esperienza ministeriale.