La Fiat 500 sfonda sul mercato americano

Chi avrebbe mai detto che gli americani abituati ad auto enormi e spaziosissime si sarebbero convertiti alla Fiat 500. Eppure, nel 2012 la Fiat ha venduto negli Stati Uniti 43.772 citycar con un aumento del 121% rispetto all’anno precedente.
Il dato è significativo anche perché le vendite negli USA sono state maggiori rispetto all’Italia dove le vetture vendute sono state 42.918.
Ma, questo successo potrebbe essere un boomerang per Marchionne. Infatti, potrebbe trovare conferma la tesi che la crisi della Fiat è dovuta alla mancanza di modelli. Visto che l’unico modello nuovo ha riscosso tanti consensi sarebbe sufficiente aumentare il numero dei modelli da lanciare sul mercato, come fanno le altre aziende a cominciare dalla Volkswagen, per risolvere la crisi di fatturato della casa torinese.