La Corte dei Conti contro il “tedesco” Durnwalder

Anche il Presidente della provincia di Bolzano Luis Durnwalder è finito sotto accusa per la gestione dei fondi riservati della Presidenza. Il Procuratore provinciale della Corte dei Conti Robert Schulmers, dopo quattro mesi di indagini ha depositato un pesantissimo capo di imputazione in cui gli contesta sperperi per un milione e 653 mila euro in 17 anni di presidenza. Fra le spese anomale, anche il pagamento di tasse come l’ICI sulle sue abitazioni, l’iscrizione all’Ordine dei Giornalisti, o il cacone RAI, oppure i biglietti aerei per Vienna per la sua compagna, Angelika, e, perfino 10 schiaccianoci e un campanaccio da pecore.
Il governatore nega qualsiasi addebito e sostiene che alcune spese sono state sostenute nella qualità di presidente e altre sono state reintegrate con suoi versamenti mensili.