Italia sotto accusa a Strasburgo per il rapimento di Abu Omar

Ennesimo processo all’Italia davanti alla Corte europea dei diritti dell’uomo di Strasburgo. I familiari di Abu Omar, l’Imam sequestrato, trasportato in Egitto e torturato nel 2003 hanno denunciato il nostro Paese per violazione della Convenzione.
È  difficile immaginare un esito positivo per il nostro Paese, se si considera che anche la relazione dei PM milanesi è stata depositata dai  ricorrenti come prova  a carico.