Ingroia non vuole andare ad Aosta

Nonostante la bocciatura del TAR Antonio Ingroia ha annunciato che non ha alcuna intenzione di prendere servizio presso la Procura di Aosta, sede alla quale è stato destinato dal Consiglio Superiore della Magistratura.

Ingroia, in realtà, ha già accettato il trasferimento ad Aosta, salvo il ricorso alla giustizia amministrativa, e attualmente è in ferie.

Considerata la bocciatura del TAR le alternative a sua disposizione sono solo l’aspettativa o le dimissioni dalla Magistratura. I tempi del giudizio di merito del TAR o di un ricorso al Consiglio di Stato sono troppo lunghi per consentirgli di attenderne l’esito lontano dal posto di lavoro.