Il Pakistan alla vigilia di rivolgimenti politici e istituzionali

Caos in Pakistan. La Corte suprema ha emanato un mandato di arresto per corruzione contro il primo ministro Raja Pervez Ashraf.  Nel contempo a Islamabad hanno avuto luogo grandi dimostrazioni di folla contro il governo guidate da un religioso moderato Mohammed Tahir ul Qadri, un personaggio che, negli ultimi tempi, è riuscito a fare da catalizzatore del forte malcontento contro il Partito del popolo al potere.
Il Presidente Zardari, ha già dichiarato che non ha alcuna intenzione di dimettersi.
E l’ex presidente Pervez Musharraf ha preannunciato il suo ritorno in patria dopo un lungo esilio.
Tutto induce a ritenere che, a breve, ci saranno rivolgimenti nell’assetto politico e istituzionale del Paese.