Guai in vista per Sharon Stone: l’attrice accusata di molestie razziali

Guai in vista per la bella Sharon Stone, portata in Tribunale da una ex colf con l’accusa di molestie razziali. L’attrice è accusata di aver sottoposto la filippina a ripetuti commenti dispregiativi e insulti, per tutta la durata del suo incarico: la donna era stata assunta nel 2006 per occuparsi dei suoi tre figli, prestando servizio per cinque anni, finché non è stata licenziata nel 2011. A quanto pare, la Stone avrebbe anche insultato la colf per le sue credenze religiose, il suo modo di mangiare e di parlare. Sorprendentemente l’attrice ha ammesso di aver fatto alcuni commenti, sostenendo però che la cosa non costituisce molestia: il suo avvocato, infatti, descrive il caso come “privo di valore”, “bizzarro” e “ridicolo”.