28 ottobre 2016
Ungheria-presidente-Viktor-Orban

SCONTRO FRA ITALIA E UNGHERIA SUI MIGRANTI. BRUXELLES IMPONGA A ORBAN IL RISPETTO DELLE REGOLE.

Gli ultimi giorni sono stati segnati dalla polemica tra l’Ungheria e l’Italia sulla questione dei migranti. Roma, infatti, chiede maggiore flessibilità sui conti per affrontare il problema degli sbarchi continui e l’inizio di una vera distribuzione dei profughi tra i vari Stati europei. Budapest, invece, si oppone a qualsiasi collaborazione, continuando ad alzare muri per respingere gli arrivi. Al di là di qualunque punto di vista sulle polemiche tra i due Paesi, comunque, è certo che la posizione dell’Ungheria è insostenibile. Il Paese magiaro non può continuare da una parte ad opporsi alla redistribuzione dei migranti e dall’altra continuare a […]
28 ottobre 2016
Cavalcavia crollato

CROLLA UN CAVALCAVIA IN BRIANZA. ALCUNE ORE PRIMA UN CANTONIERE NE AVEVA CHIESTO LA CHIUSURA

Non si sa ancora quanti sono i morti e i feriti nel crollo del cavalcavia di Lecco. Ma quello che è successo è grave a prescindere dal numero delle vittime.  Un ponte può anche crollare, anche se negli ultimi anni i crolli sono stati molto più frequenti di quanto sia lecito attendersi. Ma sono le modalità che lasciano perplessi. Se sono vere le prime indiscrezioni, ci sono pesanti responsabilità, non solo individuali ma anche sistemiche. Nel pomeriggio, alcune ore prima del disastro, un cantoniere dell’ANAS aveva notato il distacco di alcuni calcinacci e aveva chiesto che si procedesse alla immediata […]
27 ottobre 2016
Le barricate di Goro

LA RIVOLTA DI GORO È UNA NOTA STONATA. MA L’ITALIA È UN ESEMPIO DI SOLIDARIETÀ PER TUTTA L’EUROPA PER L’ACCOGLIENZA AI MIGRANTI

La vicenda di Goro è stata un brusco risveglio per l’Italia. Il nostro Paese ha salvato in questi anni centinaia di migliaia di profughi andandoli a prelevare addirittura lungo le coste della Libia e assicurando loro tutta l’assistenza necessaria e, soprattutto, manifestando una vicinanza e una solidarietà di cui i migranti hanno grande bisogno, ancora prima che degli aiuti materiali, per dimenticare le infelici esperienze della loro fuga dalle guerre e dalla fame. Lampedusa è un esempio per tutta l’Europa per quanto ha fatto in termini di accoglienza. E non  a caso Papa Bergoglio ha voluto cominciare da Lampedusa le […]
26 ottobre 2016
migranti

CALAIS: LA FRANCIA INIZIA LO SGOMBERO DEL CAMPO PROFUGHI. MIGLIAIA DI MIGRANTI SARANNO TRASFERITI DALLA “GIUNGLA”

Sono ufficialmente iniziate le operazioni di sgombero del campo profughi di Calais, in Francia. Nel giro di una settimana, almeno queste sono le stime previste, della tendopoli francese non dovrebbe rimanere più nulla, e i migranti dovrebbero essere trasferiti tutti in diversi Centri francesi. Le operazioni di chiusura del campo, divenuto noto negli ultimi mesi come “Giungla di Calais”, sono partite tra polemiche e denunce di violazione dei diritti umani: accuse alle quali il governo francese ha risposto dicendo che la chiusura della grande baraccopoli era necessaria e soprattutto decisa per motivi umanitari.