Anche nei ristoranti di lusso il vino viene servito anche al bicchiere

Il prezzo del vino, si sa, incide molto sul costo di una cena o di un pranzo, soprattutto per chi cerca prodotti di qualità. Ma spesso non si beve più di un bicchiere, anche per evitare il ritiro della patente per chi deve guidare. Il vino avanzato rimane al ristorante anche perché non è elegante chiedere di portare a casa la bottiglia aperta. Ma la crisi ha reso più attenti i consumatori che, comunque, non gradiscono pagare un litro o tre quarti di vino per, poi, consumarne solo un quarto.
Di qui l’uso introdotto da molti ristoratori di vendere il vino a bicchiere, invece che a bottiglia.La bottiglia aperta viene conservata con l’aggiunta di un gas che ne impedisce l’ossidazione e lascia immutato il sapore per almeno tre settimane.