Anche la Cina delocalizza

La globalizzazione comincia a colpire anche la Cina. Il settore tessile, uno dei primi in cui il Paese asiatico ha superato l’Europa ha avviato un processo di delocalizzazione in alcuni paesi africani in cui il costo del lavoro è ancora più basso.
La globalizzazione, alla fine, comincia a colpire anche quei paesi che avevano tratto maggior vantaggio dall’apertura dei mercati.