Allarme dell’OCSE contro i paradisi fiscali e contro le multinazionali

Uno studio dell’OCSE lancia l’allarme sulle multinazionali che, giocando sulle differenze di normativa degli stati in cui operano e potendo contare su complicità nei paradisi fiscali riescono a ridurre il loro carico fiscale al 5 per cento.
La soluzione suggerita è un piano di azione di tutti gli stati interessati al fine di impedire le gravi distorsioni del mercato che derivano da questa situazione e di restringere gli spazi di manovra dei paesi off – shore.
L’avvio di una iniziativa è urgente perché le pratiche utilizzate dalle multinazionali erodono la base fiscale di molti paesi e minacciano la stabilità del sistema bancario internazionale.