A due anni intossicato da stupefacenti: arrestato il padre

Intossicazione da sostanze stupefacenti: questa la diagnosi riscontrata dal reparto di pediatria di un ospedale di Roma, che ha ricoverato un bimbo di appena due anni trasportato all’ospedale dagli stessi genitori. Il piccolo aveva forti disturbi dell’equilibrio e della reattività. Le perquisizioni della Polizia Locale Roma Capitale, in collaborazione con il Gruppo Pronto Impiego della Guardia di Finanza, hanno portato all’arresto del padre del bambino, un uomo di trentacinque anni: a casa dei genitori del piccolo, infatti, sono stati rinvenuti numerosi frammenti di sostanze stupefacenti, persino all’interno della camera dei bambini, oltre a un borsello che conteneva circa cinquanta grammi di hashish, nonché uno spinello già confezionato. Il Tribunale dei Minori sta ora valutando i provvedimenti da adottare nei confronti dei genitori del bambino intossicato, denunciati per possesso e traffico di droga.