Rendimento BTP al 4,17 per cento

Buone notizie per i cittadini, cattive notizie per i risparmiatori dal fronte dei titoli di Stato. La prima asta del 2013 per BTP a cinque e dieci anni ha registrato una ulteriore discesa dei rendimenti. I decennali sono stati collocati al 4,17 per cento contro il 4,48% di dicembre. I quinquennali al 2,94 per cento contro il 3,26 di dicembre.
I valori sono i più bassi da ottobre 2010, alcuni mesi prima che esplodesse la speculazione contro il debito sovrano dei paesi della zona euro.
Se tali dati dovessero confermarsi per tutto il 2013 il Tesoro risparmierebbe  circa sette miliardi di minori interessi.
La notizia, come dicevamo, è meno buona per i risparmiatori perché, come sempre la riduzione dei rendimenti  dei titoli di Stato comporta, inevitabilmente, un calo di tutta la griglia dei tassi di interesse sia nel breve (e questo era un risultato già acquisito) che nel medio termine.