26 maggio 2014
Matteo Renzi

GLI ELETTORI EUROPEI CONTRO IL RIGORE. RENZI TRIONFA IN ITALIA, SCONFITTI GRILLO E BERLUSCONI

Le elezioni europee richiedono una riflessione più ponderata che faremo nei prossimi giorni. Però, gli esiti sono tanto dirompenti che meritano qualche considerazione a caldo.  Innanzitutto, visto che si tratta di votazioni per il Parlamento della UE, si impone un giudizio sui risultati a livello continentale.  In tutti i paesi dell’Unione è evidente la bocciatura della linea del rigore imposta dalla Merkel. La cancelliera tedesca ha distrutto il patrimonio di fiducia che i suoi predecessori insieme ai governanti degli altri Stati, in primo luogo Francia e Italia, avevano conquistato all’Europa fra tutti i popoli del continente. E il risultato è […]
22 maggio 2014
Simbolo del Movimento 5 stelle

LE ELEZIONI EUROPEE, LA MERKEL HA GIÀ VINTO

I sondaggi sono vietati e, comunque, l’esperienza insegna che sono inaffidabili. Pertanto, fare previsioni sul voto di domenica prossima è molto difficile.  Però un risultato è già sotto gli occhi di tutti. Questa campagna elettorale ha accentuato al di là di ogni possibile immaginazione il degrado della vita politica. Ormai il dibattito è sostituito dagli insulti, dalle minacce, dalle insinuazioni, dalle bassezze. E, cosa molto più grave, l’apprezzamento degli elettori è proporzionale al livello di volgarità dello spettacolo offerto. Sarebbe riduttivo dire che è tutta colpa di Grillo. È una deriva che è cominciata da anni e si è nutrita […]
18 maggio 2014
Nello Formisano

PREPENSIONAMENTI E STAFFETTA GENERAZIONALE POSSONO RILANCIARE OCCUPAZIONE E SVILUPPO

L’approvazione del Decreto Lavoro giunge in un momento in cui il PIL torna a segnare una decrescita con un -0,1 che dovrebbe far riflettere governo e Parlamento sulla necessità di imboccare una strada diversa per uscire dalla crisi. Il problema non è tanto il valore del dato in assoluto, quanto il suo significato, soprattutto per gli effetti che potrebbe avere sui mercati, sulle imprese e sui consumatori, con possibili ricadute anche sullo spread e, a catena, sul finanziamento del debito e sui conti pubblici. L’aspetto positivo è che questo campanello d’allarme è la prova definitiva che bisogna ricorrere a strumenti non […]
12 maggio 2014
Corte costituzionale

ELEZIONI EUROPEE SUB IUDICE .”ITALICUM” DA RIVEDERE. DECIDERÀ LA CORTE COSTITUZIONALE

Il rinvio alla Corte Costituzionale della legge elettorale per il Parlamento europeo è una buona notizia per la democrazia. La soglia di sbarramento al 4 per cento per l’Assemblea di Strasburgo fu introdotta da una legge del 2009, con l’accordo di tutti i partiti che in quel momento erano convinti di poter superare facilmente la percentuale fissata. Nel solco del metodo Calderoli, l’unico elemento che ha ispirato la stesura della legge è stato, proprio, la conciliazione degli interessi delle formazioni politiche partecipanti all’accordo senza alcuna preoccupazione per i principi costituzionali cui dovrebbero ispirarsi i sistemi  di voto. Le soglie elettorali, […]