19 agosto 2014
Matteo Renzi

GIÙ LE MANI DALLE PENSIONI. SOLUZIONI INNOVATIVE PER RILANCIARE LO SVILUPPO

Speriamo di sbagliarci ma abbiamo il timore che anche Renzi stia per imboccare il circolo vizioso che ha portato allo stallo i governi precedenti . Nei giorni scorsi ci sono state una serie di interviste che, se non smentite, potrebbero indurre a ritenere che ormai l’Esecutivo sia prigioniero del pensiero unico che condiziona la politica economica italiana e  impedisce di ricercare una linea idonea per riportare il Paese sulla via dello sviluppo. Guido Tabellini, voce autorevole dello staff degli economisti vicini a Palazzo Chigi, propone di ridurre i salari per accrescere la competitività delle aziende e le esportazioni. Una strada […]
4 agosto 2014
Nello Formisano

IL CENTRO DEMOCRATICO È CON IL MINISTRO POLETTI. SÌ A PREPEPENSIONAMENTI, STAFFETTA GENERAZIONALE E PART- TIME NEL PUBBLICO E NEL PRIVATO

Il Centro Democratico plaude all’iniziativa del ministro Poletti che, finalmente, sta mettendo a punto un provvedimento organico per superare i guasti della normativa previdenziale Fornero. Una riforma che è stata deleteria per l’economia italiana, non solo per la questione esodati, ma perché ha bloccato il turn over in tutti i settori produttivi nonché nella pubblica amministrazione, proprio in un momento in cui c’era bisogno di accelerare l’uscita di lavoratori anziani e la loro sostituzione con giovani in cerca di prima occupazione. Purtroppo, una lobby formata da superburocrati abbarbicati alla loro poltrona e da accademici prigionieri di visioni settoriali ha, finora, […]
23 luglio 2014
Nello Formisano

IL CENTRO DEMOCRATICO PER L’UNITÀ DEI RIFORMATORI DEI LIBERALDEMOCRATICI E DEI CATTOLICO POPOLARI

L’Assemblea nazionale del 19 luglio ha riconfermato la linea del Centro Democratico che si è dato la mission di assicurare rappresentanza politica a quelle componenti della società che appartengono all’area del centrosinistra ma si riconoscono in valori, interessi, sensibilità, distinti anche se non distanti, da quelli ai quali si ispira il Partito Democratico. Con l’avvento della seconda repubblica la cultura liberaldemocratica e quella cattolico popolare sono scomparse dal panorama istituzionale italiano. Il Centro Democratico vuole restituire una voce a quella cultura e a quella tradizione. La Lista ALDE alle elezioni europee è stato il primo passo di un discorso più […]
18 luglio 2014
Giorgio Benvenuto

RENZI DEVE RIUSCIRE A PASSARE DALLA FASE DELLA ANTITESI A QUELLA DELLA SINTESI: SOLO COSÌ SI POTRÀ REALIZZARE UN’ITALIA CON MENO DEBITO E PIÙ PIL

Il debito pubblico tra aprile e maggio è aumentato ancora di 20 miliardi. Il rapporto  debito pubblico-PIL rappresenta un primato negativo per l’Italia. Alla fine del 2013 era in percentuale a 132,6 (in Germania è al 78,4; in Gran Bretagna al 90,6; in Francia al 93,5; in Spagna al 93,9; in Portogallo al 129; in Grecia al 175,1) Nel 2007 con il Governo Prodi eravamo scesi al 103,3, per risalire con Berlusconi al 120,7, con Monti al 127, con Letta al 127. Il fiscal compact (patto finanziario) approvato nel 2012 da tutti i paesi membri dell’Unione Europea (con l’eccezione della […]