15 dicembre 2015
Rosy Bindi

ROSY BINDI CONTRO NAPOLI. MA DOVREBBE DARE CONTO DEI RISULTATI PRODOTTI ALLA PRESIDENZA DELL’ANTIMAFIA

Rosy Bindi si è ripetuta. Ha dichiarato ancora una volta che “la camorra è elemento strutturale di Napoli”, anche se, bontà sua, ha riconosciuto che c’è una reazione. La cosa più grave, però, non è il giudizio in sé, che è palesemente immotivato e pretestuoso. La cosa più grave è che la Bindi, che  pure è da anni presente nelle istituzioni in posizioni di elevata responsabilità, mostra di non avere compreso quale è la funzione  della Commissione da lei presieduta. Una presidente dell’Antimafia non può limitarsi a constatazioni e affermazioni, per di più azzardate,  ma dovrebbe finalizzare l’attività dei commissari allo […]
14 dicembre 2015
marò-italiani

MARÒ, RICORSO AL TRIBUNALE DELL’AIA. SALVATORE GIRONE A CASA?

Sulla spinosa questione dei due marò italiani qualcosa sembra muoversi. L’ipotesi che anche Salvatore Girone, uno dei due fucilieri del Battaglione San Marco fermo in India dal momento dell’arresto, possa tornare a casa a breve si fa più tangibile: la Farnesina, infatti, ha depositato al Tribunale Arbitrale dell’Aia una richiesta di autorizzazione, affinché Girone possa rientrare in Italia e attendere nel nostro Paese la conclusione del procedimento che lo vede coinvolto insieme a Massimiliano Latorre, l’altro fuciliere già rimpatriato nei mesi scorsi per motivi di salute. 
14 dicembre 2015
ilaria cucchi

SECONDO LA PROCURA STEFANO CUCCHI FU PESTATO DAI CARABINIERI. UNA NUOVA PERIZIA PER VERIFICARE SE LA MORTE È STATA CONSEGUENZA DELLE VIOLENZE

In molti hanno sempre sostenuto che Stefano Cucchi sia stato una vittima delle forze dell’ordine e i nuovi particolari che emergono nell’ambito di questa vicenda sembrano avvalorare questa tesi. Sul caso del giovane romano, morto all’ospedale Pertini di Roma il 22 ottobre 2009, la Procura di Roma rimette le carte in tavola. E lo fa avanzando una richiesta di incidente probatorio, mirata a una nuova perizia medico legale sul corpo del ragazzo: per capire la natura delle lesioni riportate dallo stesso e fare luce su quanto accaduto nelle ore che hanno preceduto il suo decesso.
13 dicembre 2015
Nello Formisano

BANCHE, FORMISANO (IDV): GOVERNO VIETI VENDITA DIRETTA PROPRI TITOLI

“Dopo le vicende bancarie che hanno scosso il Paese, fa bene, quindi, il Governo a preoccuparsi di dare risposte immediate. Una di quelle che ci vengono subito in mente, per evitare un palese conflitto di interessi, è che ad ogni banca venga vietato di vendere direttamente i propri titoli”.Ad affermarlo, in una nota, è l’on. Nello Formisano (Idv), portavoce parlamentare dell’Italia dei Valori, il quale aggiunge:“Se il Governo trova il coraggio di adottare in tempi rapidi un provvedimento del genere forse riesce a dimostrare con efficacia di voler evitare per il futuro situazioni analoghe”             […]