15 agosto 2012
Presidente Napolitano

IL PRESIDENTE NAPOLITANO: GARANTIRE GLI INVESTIMENTI IN RICERCA, INNOVAZIONE E FORMAZIONE

Uno degli errori più gravi del governo Berlusconi sono stati i tagli lineari che hanno impedito qualsiasi forma di politica industriale, essenziale per riavviare un’azione di sviluppo nel nostro paese.L’Esecutivo Monti prevede l’abbandono del metodo dei tagli lineari e l’avvio della pending review, con un esame specifico dei capitoli da rivedere e con decisioni articolate in merito ai tagli da apportare.In tale contesto vanno individuati i settori in cui operare i tagli e la misura dei tagli stessi e i settori che, non solo, non devono subire tagli ma devono essere potenziati. Tra questi, sicuramente, ci sono la ricerca, l’innovazione e […]
15 agosto 2012
ILVA2

ILVA: URGE UN CHIARIMENTO SULLE COMPETENZE DI MAGISTRATURA E ESECUTIVO

La vicenda dell’ILVA di Taranto è stata presentata dalla stampa ed è stata percepita dai cittadini come l’ennesimo scontro fra politica e magistratura. In realtà, il caso presenta novità sostanziali rispetto a quelli verificatisi nell’era Berlusconi. Qui non ci sono né interessi personali, né interessi di casta. Sono in gioco, senza alcuna riserva mentale, la sopravvivenza della più grande industria siderurgica italiana, un contrasto oggettivo fra due diritti costituzionalmente garantiti quali il diritto al lavoro e il diritto alla salute  e, soprattutto, due concezioni dello Stato.Non è opportuno, senza conoscere la questione nei dettagli tecnici, addentrarsi nelle articolazioni giuridiche dei […]
4 agosto 2012
Alessandro Spadotto

YEMEN: IL CARABINIERE ALESSANDRO SPADOTTO È LIBERO

Si è concluso il sequestro di Alessandro Spadotto, rapito in Yemen da un gruppo tribale. Il connazionale, che lavora come carabiniere addetto alla sicurezza presso l’Ambasciata italiana a Sana’a, è già tornato al suo paese, a San Vito Tagliamento e ha trascorso la notte in famiglia. Il suo rapimento è durato solo pochi giorni per mano del clan tribale dei Jalal, i cui esponenti avevano catturato Spadotto mentre si trovava in un negozio nei pressi della sede diplomatica. A dare la notizia della sua liberazione era stato il presidente dell’associazione italo-yemenita, Arhab al Sarhi. Solo successivamente era arrivata la conferma […]
1 agosto 2012
Corte costituzionale

MAFIA-STATO: IL COLLE DEPOSITA IL RICORSO SUL CONFLITTO DI ATTRIBUZIONE

Che quelle intercettazioni telefoniche fossero considerate un attacco alle prerogative del Capo dello Stato era stato detto a chiare lettere. Oggi sono state rese note le motivazioni di questo ricorso. Sono diciotto pagine molto articolate, nelle quali l’Avvocatura dello Stato spiega tutte le cause di illegittimità per le quali la Presidenza della Repubblica solleva il conflitto di attribuzioni contro la Procura di Palermo. La formalizzazione del ricorso era attesa per settembre. Ma il Quirinale, d’intesa con l’Avvocatura dello Stato ha deciso di accelerare i tempi, dando un segnale che quelle intercettazioni e la procedura seguita dai Pubblici ministeri palermitani che […]