30 marzo 2012

Sergio Marchionne: La Fiat non lascia l’Italia

L’amministratore delegato della Fiat e della Chrysler, Sergio Marchionne, ha dichiarato che la Fiat non lascerà l’Italia.Lo ha annunciato dal Canada dove si è recato per inaugurare la prima concessionaria di auto solo Fiat di tutto il Nord America.Marchionne ha ricordato i legami fra la Fiat, l’Italia e il Canada e ha preannunciato importanti novità  che rafforzeranno la Fiat, anche con l’arrivo sul mercato del Nord America del marchio Alfa Romeo.  
30 marzo 2012

Il Riformista sospende le pubblicazioni

Emanuele Macaluso ha annunciato la fine delle pubblicazioni de il Riformista. Lo annuncia lo stesso Direttore in un editoriale pubblicato sull’ultimo numero del giornale in edicola oggi, 30 marzo. L’assemblea dei soci ha deciso di prendere atto della impossibilità di continuare a tenere in vita la testata e di sospendere la pubblicazione.Toccherà ora al liquidatore cercare nuovi soci che vogliano riportare in edicola il quotidiano arancione.
30 marzo 2012

Il Presidente ungherese si dimette. Ha copiato la tesi di laurea

Il passato continua a colpire i politici europei. Oggi tocca al Presidente della Repubblica di Ungheria Pal Schmitt che, accusato di avere copiato quasi interamente la tesi di laurea ben venti anni fa, è stato costretto a rassegnare le dimissioni.L’università di Semmelweis, invece, non ha ancora deciso se revocargli il titolo di dottore.Schmitt è stato anche un grande campione sportivo e ha vinto due medaglie d’oro alle olimpiadi nella scherma.
25 marzo 2012

La Cancelliera Merkel avrebbe accettato il rafforzamento del fondo salva stati

Nella discussione sul rafforzamento del fondo salva-stati ci sarebbe finalmente una svolta.  Secondo Der Spiegel la Germania avrebbe ritirato la propria opposizione al rafforzamento del Fondo salva-stati.Il cancelliere AngelA Merkel e il ministro delle Finanze Wlfgang Schauble avrebbero deciso di accettare di far coesistere l’European Stability Mechanism (Esm) che entrerà  in funzione a giugno con l’European Financial Stability Facility (EFSF) che è in vigore adesso.Se confermata la svolta tedesca faciliterebbe l’accordo tra i paesi della zona Euro all’incontro informale Ecofin in programma a Copenaghen il 30 e 31 marzo. A seconda delle scelte fatte il fondo salva stati potrebbe disporre […]