5 aprile 2012

ANATOCISMO, CONTINUA LA BATTAGLIA GIUDIZIARIA CONTRO LE BANCHE

Proseguono le vertenze contro le banche che hanno vessato i clienti con l’anatocismo. Come è noto, la Corte Costituzionale ha dichiarato incostituzionale la norma, inserita in uno dei tanti decreti legge mille proroghe, che stabiliva che il termine di dieci anni per avviare una vertenza contro le aziende di credito in materia scattava dalla data dell’addebito illegittimo e non dalla data della chiusura del conto come era stabilito prima. Quindi, i clienti interessati hanno riavviato le vertenze contro le aziende di credito bloccate dalla norma cassata. Vertenze che continuano a registrare successi significativi nonostante le difficoltà di ritrovare, a distanza […]
5 aprile 2012

Approvato il “Grande Progetto Pompei”

Al via il piano di riqualificazione “Grande Progetto Pompei” che dovrebbe porre alla fine al degrado della più visitata area archeologica del mondo, con 2 milioni di visitatori l’anno. Lo ha annunciato il Presidente del Consiglio Mario Monti a Napoli. Con la collaborazione della Commissione dell’Unione Europea sono stati stanziati 105 milioni di euro.I lavori partiranno in tempi brevissimi e dovranno essere completati entro il 2015
5 aprile 2012

Le biciclette potranno andare contro mano sulle strade a senso unico

Una vittoria per i ciclisti. Il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha stabilito che le biciclette potranno andare nei due sensi di marcia anche sulle strade a senso unico.Molto soddisfatta la FIAB (Federazione Italiana Amici della Bicicletta) che aveva avanzato la proposta.Peraltro, tale norma è stata già applicata nelle maggiori città di Europa senza alcun problema.
4 aprile 2012

In Francia, secondo i sondaggi,Sarkozy in testa

In Francia le elezioni presidenziali si avvicinano e i sondaggi si fanno sempre più frequenti. Secondo l’ultimo dell’istituto Ipsos al primo turno è in testa Sarkozy con il 29,5 contro il 27,5 del candidato socialista Hollande. Molto distanziati gli altri competitori compresi fra il 14,5 di Jean Luc Melenchon e il 10,0% di Francois Bayrou. Quindi Sarkozy continua a recuperare terreno. Anche se, al secondo turno, Hollande è ancora in testa nettamente con il 55% contro il 45% di Sarkozy.