2 gennaio 2013

Nuove tasse, Tares, Ivie e Tobin Tax al via nel 2013

Nel 2013 ci saranno tre nuove tasse. La Tares (Tassa rifiuti e servizi), la nuova tassa sui rifiuti che prenderà il posto della TARSU (Tassa sui rifiuti solidi urbani) e della TIA (Tassa di Igiene Ambientale). Si pagherà sulla base della grandezza dell’immobile e, probabilmente, comporterà un aggravamento dell’imposizione.Da gennaio scatterà anche un’imposta sulgi immobili posseduti all’estero da cittadini italiani, l’IVIE, mentre a marzo prenderà il via la Tobin Tax sulle transazioni finanziarie.Secondo le previsioni dovrebbe salire ulteriormente la pressione fiscale, dal 44,7 al 45,3.
30 dicembre 2012

In calo i dipendenti pubblici

  Il blocco del turn over nella Pubblica Amministrazione funziona. Secondo la Ragioneria dello Stato il numero di dipendenti pubblici, in Italia, è in diminuzione. Negli anni dal 2008 al 2011 sono passati da 3 milioni 440 mila circa a 3 milioni 283 mila con una riduzione di oltre 150 mila unità, pari al 5 per cento.Negli altri paesi dell’Unione europea, secondo un’inchiesta dell’Eurispes, i dipendenti pubblici sono in forte aumento.Dal 2001 al 2011 in Spagna c’è stato un incremento del 29,6 per cento, in Irlanda del 36,1 per cento. Nonostante la presenza a Roma dei ministeri, la regione con il […]
30 dicembre 2012

Aumenti per le autostrade dal 1 Gennaio

Rincari dal 1 gennaio 2013 anche per le autostrade. L’aumento medio sarà del 3,9 per cento. Ma ci saranno incrementi più consistenti per le autostrade della Valle d’Aosta (+ 14%) e del Veneto (+ 13%). Gli aumenti sono leggermente superiori a quelli del 2011 quando ci fu un incremento del 3,3 per cento e del 2012 quando si registrò un + 3,1 per cento.
30 dicembre 2012

Disoccupazione in aumento nel 2012. Previsioni negative anche per il 2013

Secondo la CGIA di Mestre, nel 2012, i disoccupati sono aumentati in Italia di 609.500 unità. Il tasso di disoccupazione ha raggiunto il 10,6 per cento.La situazione, secondo questa rilevazione, potrebbe peggiorare ulteriormente nel 2013. Il prossimo anno i disoccupati aumenterebbero di altre 246.600 unità e il tasso percentuale si eleverebbe all’11,5 per cento.