28 gennaio 2013

Alberto Bevilacqua, ricovero con polemiche

Notizie contrastanti su Alberto Bevilacqua, il famoso scrittore ricoverato per una grave malattia, presso Villa Mafalda, una clinica romana Secondo la compagna, che ha denunciato i medici, Bevilacqua  sarebbe in condizioni critiche e la clinica non sarebbe attrezzata per curare la malattia di cui soffre lo scrittore. Secondo la sorella, invece, lo scrittore sarebbe curato bene. La direzione della Casa di cura sostiene che lo scrittore, almeno a tratti, sarebbe lucido e avrebbe manifestato la volontà di rimanere ricoverato nella struttura e di non essere trasferito in altra struttura sanitaria.
28 gennaio 2013

Dino Boffo contro twitter

Dino Boffo, l’ex direttore di Avvenire, attualmente direttore di TV 2000 ha espresso perplessità sulla presenza del Papa sul social network, twitter. Secondo Boffo il primato dell’informazione deve rimanere alla carta stampata. Gli altri strumenti di comunicazione possono essere aggiuntivi , non sostitutivi.  
28 gennaio 2013

Brasile, incendio in discoteca: 240 ragazzi morti

È di circa 240 vittime il bilancio di un incendio divampato in una discoteca di Santa Maria, nel sud del Brasile, durante uno spettacolo pirotecnico. Al momento del rogo all’interno del locale c’erano oltre duemila persone. Le fiamme sarebbero state causate da razzi pirotecnici lanciati dal palcoscenico da una band che si esibiva. Oltre alle vittime, per la maggior parte adolescenti, ci sarebbero anche 48 feriti. Secondo le prime ricostruzioni della polizia locale, un bengala sparato dalla band che si esibiva sul palco ha colpito il soffitto della discoteca, appiccando le fiamme a un materiale di plastica usato per l’isolamento […]
28 gennaio 2013

CasaPound esclusa in Marche, Umbria e Molise

La lista di CasaPound Italia non è stata ammessa alle elezioni nelle circoscrizioni di Marche, Umbria e Molise. La decisione è della Cassazione: il movimento neofascista aveva presentato ricorso , dopo l’esclusione decretata dagli uffici elettorali per 15 firme ritenute non valide, ma questo ricorso è stato respinto. Non si è fatto attendere lo sdegno dei responsabili del movimento: “Il clima di sciatteria, disinformazione e piccola prepotenza burocratica che circonda la nostra candidatura – ha commentato al riguardo Gianluca Iannone, presidente di CasaPounf Italia – è vergognoso. L’Italia è diventata davvero una repubblica delle banane dove tutto è possibile”. Le […]