30 gennaio 2013

L’Italia aderisce al progetto anti terrorismo in Rete

Anche l’Italia entra a far parte del progetto europeo per la lotta contro l’uso di Internet a fini terroristici. Si tratta del progetto “CleanIt”, lanciato nel 2011 dall’Olanda e finanziato dalla Commissione europea: obiettivo principale, quello di dare risposte e trovare soluzioni all’uso del web da parte delle organizzazioni terroristiche, che grazie alla Rete trovano finanziamenti, fanno propaganda e proselitismo. Nello specifico, il progetto mira a incentivare il dialogo tra governi, imprese e società civile sul terrorismo online e cercare  soluzioni. A dare la notizia della partecipazione italiana è stato il ministro dell’Interno Anna Maria Cancellieri, per la quale c’è […]
30 gennaio 2013

Esecuzione di massa in Siria. Ritrovati 68 cadaveri

Circa sessantotto cadaveri di uomini e ragazzi sono stati ritrovati in un fiume nei pressi di Aleppo, in Siria, paese sempre più dilaniato dalla guerra tra le forze fedeli al presidente siriano Assad e le milizie ribelli. La denuncia arriva da un ufficiale dell’Esercito Libero siriano e l’ipotesi è che si sia trattato di una brutale esecuzione di massa: le vittime, infatti, sono state fatte fuori con un colpo di pistola alla testa e al collo. Il bilancio è destinato ad aumentare, perché, secondo fonti locali, non è da escludere che nuovi cadaveri possano essere ripescati in quella zona. L’Osservatorio […]
30 gennaio 2013

Caso Aldrovandi: in carcere tre poliziotti

Andranno in carcere tre dei quattro poliziotti condannati per omicidio colposo a giugno, per l’uccisione di Federico Aldrovandi, il diciottenne morto a Ferrara nel 2005 per le percosse subite durante un controllo di polizia. Si tratta di Paolo Forlani, Monica Segatto e Luca Pollastri. Trascorreranno dietro le sbarre sei mesi: si tratta di una pena scontata, in quanto la condanna inizialmente era di tre anni e sei mesi, ma tre anni sono stati condonati a causa dell’indulto. Per questo residuo di pena i difensori dei tre agenti di polizia avevano chiesto per i loro assistiti l’affidamento in prova ai servizi […]
29 gennaio 2013

In commercio un portatile per il check – up fai da te

Inventato un software per un check – up di emergenza fai da te. Si tratta di un piccolo apparecchio da taschino che, poggiato sulla fronte, misura, in dieci secondi, temperatura, pressione, pulsazioni, elettrocardiogramma, livello di ossigeno nel sangue. I dati, poi, possono essere elaborati da un normale smartphone con un apposito software.  Il risultato è un check – up completo, a seguito del quale viene anche consigliato all’utente se è necessario un ricovero di urgenza in una struttura ospedaliera. L’apparecchio non è ancora in commercio, ma se ne prevede la vendita entro la fine del 2013.