7 febbraio 2013

Montepaschi : sequestrati 40 milioni di euro

L’inchiesta Monte dei Paschi è alle battute iniziali. È prevedibile un’indagine lunga e complessa. Però, alcuni punti fermi ci sono già. Il sequestro di 40 milioni di euro “scudati” da alcuni manager e consulenti esterni  è un passo importante.  Recuperare le eventuali tangenti o provvigioni anomale e perseguire, anche con l’azione di responsabilità, gli amministratori e i dirigenti infedeli o negligenti è un punto importante non solo per la salvaguardia e il rilancio della banca senese, ma anche per lanciare un segnale forte a quanti avessero in animo di tentare operazioni analoghe in futuro.  
7 febbraio 2013

Berlino: tolto il titolo di “dottore” al ministro dell’Istruzione

Una nuova imbarazzante vicenda colpisce la squadra dei fedelissimi della cancelliera tedesca Angela Merkel. L’accusa è di plagio accademico e ad esserne investita è Annette Schavan, ministro dell’Istruzione e della Ricerca Scientifica. L’università di Dusseldorf ha tolto alla Schavan il titolo di “dottore” ottenuto nel 1980. Per il rettore della Facoltà e per il Consiglio sembrano non esserci dubbi: l’attuale ministro dell’Istruzione copiò la tesi con la quale ottenne il dottorato. La Schavan, dunque, avrebbe “sistematicamente e deliberatamente” truffato l’accademia nella stesura delle 2000 pagine della sua tesi di dottorato, dal titolo “Persona e Coscienza”. Ad indurre l’Università a ritirare […]
7 febbraio 2013

Atr-72 fuori pista: Alitalia indagata per frode

Si infittisce la vicenda riguardante l’incidente di sabato scorso, a Fiumicino, dell’aereo Atr-72 appartenente alla compagnia romena Carpatair. La Procura di Civitavecchia, che già indaga sull’atterraggio fuori pista del velivolo, per il quale sono indagati di disastro e lesioni colpose i due piloti romeni, ha deciso di aprire un nuovo fascicolo di indagine collegato al primo. Nel mirino di quest’ultimo vi è Alitalia e l’ipotesi di reato è di frode in commercio. Nello specifico l’accusa è questa: la compagnia di bandiera italiana vende biglietti come fossero voli Alitalia, quando poi in realtà i passeggeri che hanno acquistato i biglietti si […]
5 febbraio 2013

India: arriva la pena di morte per gli stupratori assassini

Era stata invocata a gran voce durante le ultime manifestazioni popolari, ma adesso è diventata realtà. Il governo indiano ha approvato un decreto legge che inasprisce le pene sullo stupro. In che modo? Con la pena di morte. Il nuovo decreto legge, infatti, introduce la pena di morte in due casi di crimine sessuale: quando allo stupro commesso segue la morte della vittima e quando allo stupro segue lo stato comatoso prolungato della vittima. Vi è inoltre un altro caso che prevede la pena capitale: quello di una seconda condanna con l’accusa di violenza sessuale o violenza sessuale aggravata. Tuttavia, […]