9 febbraio 2013

Clan dei Casalesi: sequestrati beni per 18 mln a Modena

Annualmente dichiarava poche migliaia di euro al fisco, ma la Guardia di Finanza gli ha scoperto e sequestrato un patrimonio del valore di 18 milioni di euro. È così che Paolo Landolfo, ritenuto uno dei capi del clan camorristico dei Casalesi a Modena e provincia, dove si era trasferito da diverso tempo, è stato smascherato. Secondo gli inquirenti, l’uomo, originario di Casal di Principe, era in diretto contatto con esponenti di primissimo piano del clan Casalese: su tutti Sebastiano Panaro, attualmente detenuto con condanna all’ergastolo, cugino dello storico boss Francesco Schiavone detto “Sandokan”. L’ingente patrimonio sequestrato dalla Finanza (composto da […]
9 febbraio 2013

Diritti Tv: processo sospeso per legittimo impedimento

È stata accolta la richiesta dei legali difensori di Silvio Berlusconi di rinviare l’udienza del processo sui diritti tv Mediaset.Tutto rinviato al primo marzo, prima data utile dopo le elezioni. Per legittimo impedimento ovviamente, perché Berlusconi è in campagna elettorale, ed essendo la campagna elettorale in fase conclusiva tutti i candidati sono impegnati nella consueta propaganda politica. In altre parole, tra comparsate in tv, interviste radiofoniche e interventi in sale stampa il Cavaliere non avrebbe mai trovato il modo e il tempo di potersi recarsi in aula al Tribunale. Bisognerà attendere quindi il primo marzo, dopo il voto, per far […]
7 febbraio 2013

Donna bruciata viva in Papua Nuova Guinea: “E’ una strega”

La caccia alle streghe da ardere vive in Papua Nuova Guinea esiste ancora. Proprio qui una condanna popolare per stregoneria è stata inflitta ad una donna, per questo bruciata viva dinanzi alla folla. Si tratta di Kepari Leniata, ventenne e giovane madre di una bimba di otto mesi, accusata dai compaesani di aver ucciso un ragazzino di sei anni con pratiche di stregoneria. La donna è stata denudata, cosparsa di benzina e data alle fiamme su un mucchio di spazzatura. Tutto questo è avvenuto davanti agli occhi degli abitanti di Mount Hagen nelle Western Highlands, nessuno dei quali ha mosso […]
7 febbraio 2013

Milano, tangenti su case-vacanza del comune: tre arresti

Nuovi arresti nell’ambito dell’inchiesta sulla gestione di case-vacanza per minori del comune di Milano. Tre gli imprenditori finiti ai domiciliari: si tratta di Sergio Grazioli, residente a Bergamo, Ivan Aureliano Montini, di Lumezzane (Brescia), e Ugo Amilcare Rossetti, residente a Caravaggio (Bergamo). L’inchiesta, per la quale ad ottobre erano scattati i primi quattro arresti, riguarda un giro di presunte irregolarità nei finanziamenti concessi dal comune di Milano, all’epoca della giunta Moratti, per case-vacanza per anziani e bambini. Nel mirino degli inquirenti vi è una cospicua somma di denaro: 150.000 euro. Secondo gli inquirenti, tale somma, attraverso complesse movimentazioni finanziarie non […]