13 maggio 2013

Stabilimenti Fiat fermi: mancano i pezzi per le automobili

Stabilimenti Fiat fermi in tutta Europa: è da venerdì scorso, infatti, che l’impianto di Officine  Maserati di Grugliasco, quello di Fiat Automobiles in Serbia e lo stabilimento Iveco di Madrid sono fermi per mancanza delle forniture del Gruppo Selmat. Nello specifico, il blocco dell’attività produttiva dipende dalla mancanza di materiale in plastica, solitamente utilizzato per la costruzione dell’interno delle automobili: a rifornire questo materiale è il Gruppo Selmat, ora in grave crisi finanziaria, che non riesce ad effettuare le consegne. La stessa Fiat, con un comunicato, sottolinea che il mancato arrivo delle forniture del Gruppo Selmat sta creando “gravissimi danni” […]
13 maggio 2013

È morto il ragazzo 21enne, aggredito a picconate da Kabobo

Resta in carcere Mada Kabobo, 31 anni, il ghanese irregolare che sabato mattina all’alba ha colpito a picconate cinque persone, uccidendone due nel quartiere di Niguarda, periferia nord di Milano. La sua posizione si aggrava ulteriormente dal momento  che è stato confermato il decesso di Daniele Carella, il 21enne che versava in gravi condizioni, dopo essere stato aggredito a picconate da Kabobo.  A nulla sono serviti i due interventi chirurgici, con i quali i medici hanno cercato di ridurre i danni riportati: il ragazzo è deceduto per morte cerebrale. Secondo quanto accertato dai carabinieri che si occupano delle indagini, Carella […]
18 marzo 2013

Guai in vista per Sharon Stone: l’attrice accusata di molestie razziali

Guai in vista per la bella Sharon Stone, portata in Tribunale da una ex colf con l’accusa di molestie razziali. L’attrice è accusata di aver sottoposto la filippina a ripetuti commenti dispregiativi e insulti, per tutta la durata del suo incarico: la donna era stata assunta nel 2006 per occuparsi dei suoi tre figli, prestando servizio per cinque anni, finché non è stata licenziata nel 2011. A quanto pare, la Stone avrebbe anche insultato la colf per le sue credenze religiose, il suo modo di mangiare e di parlare. Sorprendentemente l’attrice ha ammesso di aver fatto alcuni commenti, sostenendo però […]
18 marzo 2013

“Spiagge tunisine piene di Ruby”: la Comunità tunisina di Roma denuncia Grillo

Denuncia per diffamazione in arrivo per Beppe Grillo. A farla partire sarà la Comunità tunisina di Roma, che si dice offesa e diffamata dalla dichiarazione dell’ex comico genovese: quella in cui Grillo, rivolgendosi a Berlusconi, lo invita a fuggire in Tunisia, dove “le spiagge sono piene di Ruby”. La frase ha mandato su tutte le furie la Comunità capitolina del paese africano, per la quale le parole di Grillo ledono gravemente l’immagine e la dignità dell’intero popolo tunisino. Secondo il Centro socio-culturale tunisino, che tra l’altro ci tiene a precisare che Ruby non è di nazionalità tunisina, “l’errata attribuzione di […]