29 giugno 2012
Siria

SCONTRO TURCHIA-SIRIA: ANKARA RAFFORZA LA DIFESA AL CONFINE

 Mantenendo fede all’ultimatum lanciato pochi giorni fa, la Turchia è passata dagli avvertimenti ai fatti e ha rafforzato la propria difesa militare al confine con la Siria.
22 giugno 2012
francois hollande

TURCHIA: CON HOLLANDE MIGLIORANO I RAPPORTI CON LA FRANCIA

Niente più gelo, a quanto pare, tra Ankara e Parigi: le relazioni diplomatiche tra i due Paesi, infatti, a differenza degli anni di Nicolas Sarkozy  alla guida della Francia, starebbero migliorando. A testimonianza di ciò due decisioni adottate dal governo turco: la prima riguarda la tanto discussa legge, adottata a dicembre dal Parlamento francese, contro il negazionismo del genocidio armeno del 1915, in seguito alla quale si erano definitivamente incrinati i rapporti tra Turchia e Francia. Oggi, il primo ministro turco Recep Tayyip Erdogan fa sapere che il governo di Ankara ha deciso di revocare le sanzioni contro la Francia […]
17 giugno 2012
centrale nucleare giapponese

IL GIAPPONE RITORNA AL NUCLEARE E RIACCENDE DUE REATTORI

È ufficiale: il Giappone ritorna al nucleare, e lo fa ripristinando i reattori numero 3 e 4 della centrale di Ohi, una città della prefettura di Fukui. La decisione, anticipata la scorsa settimana dal primo ministro giapponese, è stata formalizzata, nonostante la contrarietà dell’opinione pubblica, ancora  fortemente traumatizzata dal disastro della centrale di Fukushima del marzo 2011. In effetti, dopo quello che il Paese nipponico si è ritrovato a vivere e visto che ancora fa i conti con le conseguenze del’incidente di Fukushima, nessuno avrebbe mai immaginato che le autorità potessero optare nuovamente per l’energia nucleare con tanta facilità e […]
14 giugno 2012
Ahmed Shafiq

TERREMOTO POLITICO IN EGITTO: SCIOLTO IL PARLAMENTO

Vita breve per il neonato Parlamento egiziano, sciolto ad appena sei mesi circa dalla sua elezione. La Corte Costituzionale egiziana, infatti, ha dichiarato “nullo”, e quindi da rifare, il voto: nel mirino di questa decisione vi è la legge elettorale con la quale il popolo egiziano è stato chiamato alle urne nelle ultime elezioni parlamentari, sulla quale la Corte ha decretato l’incostituzionalità. “La decisione di sciogliere l’intera Assemblea – ha spiegato il presidente della Corte Costituzionale stessa, Farouk Soltan – deriva dal fatto che la legge elettorale è contraria alla Costituzione.Spetta ora all’esecutivo indire le nuove elezioni per riassegnare tutti […]