31 maggio 2013
nicola-tranfaglia

RIFLESSIONI SULLA SINISTRA E SUL PAESE

L’OPINIONEdi Nicola Tranfaglia Ordinario di Storia Contemporanea presso l’Università di Torino É difficile non essere preoccupati oggi per i destini dell’Italia giunta oggi ad oltre  centocinquanta anni dalla sua nascita come stato-nazione. L’aspetto centrale su cui  siamo d’accordo con l’attuale capo del governo italiano, Enrico Letta, è la necessità di una sempre più forte integrazione dell’Europa con due obbiettivi di fondo: il compimento dell’Europa politica come, a questo punto, anche la tedesca Angela Merkel, seguendo il primo ministro francese Hollande, sembra finalmente inclinare; l’approvazione di una legge elettorale decente, in grado di combattere efficacemente il molto diffuso voto di scambio che si pratica […]
28 maggio 2013
nicola-tranfaglia

AMBIGUITÀ E INADEGUATEZZE DELLA POLITICA PROVOCANO DISAFFEZIONE E ASTENSIONISMO

L’OPINIONEdi Nicola Tranfaglia Ordinario di Storia Contemporanea presso l’Università di Torino Come non era difficile prevedere dopo le elezioni del 24-25 febbraio e il ritorno in campo del cavaliere di Arcore, l’astensionismo ha colpito  ferocemente le elezioni amministrative di ieri,   soprattutto nelle grandi città e, in particolare, a Roma.Gli italiani non possono essere contenti di una classe politica che, quando può, conduce i propri affari privati (a volte anche con Cosa Nostra e le sue sorelle mafiose! come è stato contestato di recente anche all’ex sottosegretario Cosentino del PDL sotto processo a Napoli) e soprattutto non risponde, ancora di più  nell’ultimo […]
20 maggio 2013
nicola-tranfaglia

LA CRISI ECONOMICA COLPISCE ANCHE L’EDITORIA

L’OPINIONEdi Nicola Tranfaglia Ordinario di Storia Contemporanea presso l’Università di Torino Mi è  capitato più volte, nei molti libri e articoli  sull’Italia e sulla sua storia che ho scritto negli ultimi anni, di sottolineare la contraddizione che più volte colpisce il viaggiatore che si avventura nella penisola. Preoccupato, e a volte a disagio, per le sacche di arretratezza non soltanto economica ma anche civile e culturale che gli accade di incontrare ma, nello stesso tempo, e più di una volta stupito per le eccellenze che gli vanno incontro.In molti campi diversi e certe volte dove meno uno se lo aspetta. E […]
17 maggio 2013
Giorgio Benvenuto

DISOCCUPAZIONE GIOVANILE: TROVARE LE RISORSE PER CONTRASTARLA

di Giorgio BenvenutoLe cifre non danno scampo. Nel 2012 – in base ai dati dell’Istat – sono senza lavoro 5.720.000 persone: 2.975.000 gli inattivi e 2.745.000 i disoccupati in senso stretto.C’è un’ecatombe delle piccole e medie imprese. La cessazione di attività è stata nel 2012 di 403.923 imprese di cui 122.899 artigiane. Le maggiori chiusure di attività produttive hanno riguardato le apparecchiature elettriche (7,8%); l’elettronica (7,6%); i mobili (7,1%); i prodotti in metallo (6,8%); la meccanica (6,3%). In percentuali complessive la situazione è disastrosa. Il tasso di cessazione dall’attività di imprese è pari al 6,6%; quello di crescita è inferiore […]