14 giugno 2012
Marco Di Lello

PER FERMARE L’ANTIPOLITICA I PARTITI RITROVINO IL LORO RUOLO

                                         di Marco Di Lello                               Sembra passato un secolo ma in realtà è trascorso molto meno di una anno da quando oltre i due terzi del Parlamento, Pd in testa, salutava la nascita del Governo Monti come la panacea dei mali italiani. Il Partito Socialista propose al Premier incaricato tre proposte “di sinistra”: un prestito forzoso in titoli di stato in modo da abbassare lo spread e “nazionalizzare” […]
10 giugno 2012
Paola Severino

PER I MAGISTRATI È PREFERIBILE LA RESPONSABILITÀ DISCIPLINARE

di Andrea Daniro Anche se Berlusconi non è più al governo la giustizia continua ad essere uno dei nodi cruciali sui quali si giocano le sorti dell’Esecutivo.Il ministro Severino ha dovuto minacciare le dimissioni per ammorbidire la posizione del PDL sul disegno di legge anticorruzione che rischia di impantanarsi sull’ennesimo emendamento “ad personam” finalizzato a far saltare o, almeno, a depotenziare il processo Ruby.Il PDL, alla fine, sembra sia disposto a cedere. Il rischio di andare alle elezioni anticipate dopo avere provocato una crisi per proteggere il Capo dall’ennesima tegola giudiziaria è apparso troppo alto anche per i fedelissimi.Però, è […]
1 giugno 2012
Giorgio Benvenuto

IL GOVERNATORE DELLA BANCA D’ITALIA: L’EURO RICHIEDE L’UNIONE POLITICA

di Giorgio Benvenuto –    Ignazio Visco, il nuovo Governatore della Banca d’Italia, non ha deluso le attese. Ha espresso nelle considerazioni finali all’Assemblea della Banca d’Italia giudizi, indicazioni e consigli con prudenza, diplomazia ed efficacia. Particolarmente interessanti le riflessioni sull’Europa. Non c’è unione politica. Se permane questo immobilismo diviene difficile, problematico, sostenere l’unione monetaria. Occorre una svolta. Il traguardo dell’unione politica deve essere raggiunto con una agenda che ne scandisca le singole tappe. Visco ricorda le affermazioni di Padoa Schioppa: “L’insidia è di credere che l’Euro sia l’ultimo passo, che l’Europa unita sia ormai cosa fatta. Chi più fortemente volle la […]
31 maggio 2012
Renato Cambursano

CONSIDERAZIONI SULLA CRISI DELL’EURO E DELL’UNIONE EUROPEA

  di Renato Cambursano   Come farsi del male! Così si potrebbero titolare queste brevi riflessioni sulla crisi dell’Europa. Una crisi autoinflitta, resa possibile da una pessima gestione da parte dei leaders europei ed in particolare della Cancelliera tedesca, che sta distruggendo ciò che di buono la Germania di Adenauer, di H. Schmidt e di H.Koll avevano fatto. Tengo a precisare che non sto accusando la Germania di agire in malafede: crede davvero nelle politiche che persegue, ed è l’economia di maggior successo in Europa. Perché il resto dell’Europa non dovrebbe somigliarle? Ma sto semplicemente dicendo che vuole realizzare qualcosa […]