5 gennaio 2013
Napolitano

L’AGENDA NAPOLITANO È DIVERSA DALL’AGENDA MONTI

di Ettore Nardi L’ultimo discorso di fine anno del Presidente Napolitano ha dimostrato ancora una volta che il Capo dello Stato è un fedele interprete del sentire più profondo del popolo italiano.Il Presidente della Repubblica, pur tenendosi fuori dalla contesa elettorale, ha indicato alle forze politiche le linee guida di un programma di governo. Un programma alto che potrebbe riconciliare gli italiani con la politica.Il Presidente ha posto al centro del suo intervento la “questione sociale”.Il Capo dello Stato, con una perfetta scelta dei tempi, ora che lo spread è tornato a livelli fisiologici e che i problemi finanziari sono […]
27 dicembre 2012
mario monti.

LA BATTAGLIA DI MONTI PER LA LEADERSHIP DEL CENTRODESTRA

  di  Ettore Nardi Contrariamente alle attese Monti è “salito in politica” con un neologismo che sembra scelto apposta per marcare le distanze da Silvio Berlusconi.Ovviamente le valutazioni degli osservatori sono discordanti. Ma, quale che sia il giudizio sulla decisione, si può affermare con certezza che essa non trae origine da un interesse personale.Il Professore ha raggiunto grandi traguardi sul piano istituzionale, ultimi la Presidenza del Consiglio e la nomina a Senatore a vita, senza avere mai aderito a un partito. In precedenza era stato nominato Commissario europeo, altra funzione di grande prestigio e di grande potere soprattutto per le […]
6 dicembre 2012
Giorgio Benvenuto

EUROPA ED ITALIA, UN’ASSUNZIONE DI RESPONSABILITA’ PER REALIZZARE LE RIFORME

di Giorgio Benvenuto –  I ventisette paesi dell’Unione Europea hanno rinviato al prossimo anno la definizione del budget 2013-2020. Pesano in questo come su altri temi le divisioni tra i paesi ricchi, ognuno impegnato a difendere i propri sconti e i propri benefici.Il Presidente del Consiglio Europeo Herman Van Rompuy si è limitato a fare una dichiarazione di circostanza: “i colloqui bilaterali e la costruttiva discussione del Consiglio Europeo hanno mostrato un sufficiente grado di convergenza potenziale perché un accordo sia possibile all’inizio dell’anno prossimo”.Al di là delle dichiarazioni di facciata, si rischia una rottura, come avvenne nel 2005 quando […]
2 dicembre 2012
beppe-grillo.

PRIMARIE ON-LINE PER IL M5S. MA MEGLIO CHIAMARLE “PARLAMENTARIE”

   di Antonio Formisano –  Poche righe sul suo blog danno l’annuncio: è tempo di primarie anche per il Movimento 5 Stelle. Tre giorni di votazioni, rigorosamente on-line, dai quali dovranno uscire i nomi dei candidati del M5S da presentare alle prossime elezioni politiche, per il Parlamento. Subito una precisazione: meglio non chiamarle primarie, bensì “parlamentarie”. Perché? Perché così vuole Beppe Grillo, in quanto, afferma, “non saranno primarie con leader di cartapesta”. In altre parole, con queste parlamentarie on-line si sceglieranno i candidati al Parlamento, ma il leader no. Il capo, infatti, e su questo non c’è possibilità di discussione […]