27 agosto 2012
mario_monti

SUL RILANCIO DELL’ECONOMIA ANCORA UN RINVIO

Ancora una volta il governo Monti viene meno quando si tratta di adottare provvedimenti per la crescita. Anche i tentativi della Fornero e di Passera di varare delle timide misure per il rilancio dell’economia si sono infranti contro le obiezioni di Grilli che, da guardiano dei conti, esercita, insieme al Presidente del Consiglio, un potere di veto sulle delibere di spesa.La motivazione è che non ci sono risorse in quanto lo spread è ancora alto e la diminuzione del PIL è superiore al previsto. Il che crea difficoltà ulteriori per l’equilibrio dei conti.La sensazione, però, è che, al di là […]
22 agosto 2012
agenzie di rating

LE AGENZIE DI RATING VEDONO LA FINE DEL TUNNEL – ORA MISURE PER LA PRODUZIONE E L’OCCUPAZIONE

La dichiarazione del Presidente del Consiglio “Vedo avvicinarsi per l’Italia l’uscita dal tunnel” ha suscitato  scetticismo sia nell’opinione pubblica che fra i partiti e tra le Organizzazioni sindacali.Né è apparsa più convincente una analoga affermazione del Ministro dello Sviluppo Corrado Passera.Poi, però, sono arrivate le comunicazioni di Moody’s e di Fitch che considerano probabile che il nostro paese riesca ad uscire dalla crisi entro il 2013. E, quindi, le previsioni di Monti e di Passera sono apparse molto più meditate di quanto si potesse immaginare.Certo, le agenzie di rating non sono il Vangelo. Ma nessuno  può dubitare che ci sia […]
12 agosto 2012
Monti

NELLA VENDITA DEI BENI PUBBLICI REALIZZARE IL MASSIMO RICAVO POSSIBILE

Vendere i beni dello Stato è certamente una delle vie più importanti per ridurre il debito. Anzi, a nostro avviso, il governo è in ritardo su questo fronte. Però, vendere i beni pubblici, dello Stato o degli enti locali, è una operazione molto delicata e molto complessa. Quindi, è normale che vi sia un acceso dibattito sugli strumenti più idonei a realizzare l’obiettivo. Che è un obiettivo difficile in quanto comporta il superamento di problemi organizzativi, burocratici, normativi e, anche, di mercato, in quanto un’offerta troppo massiccia e concentrata nel tempo potrebbe influire sui prezzi e, quindi, portare a un […]
11 agosto 2012
Cina - Shenzen

LA CINA FRENA. MA, FORSE, NON È UN FATTO NEGATIVO

La crisi dei debiti sovrani sta ampliando progressivamente i suoi effetti recessivi a tutta l’economia mondiale. La stretta finanziaria in atto negli Stati UE, in un sistema di economia globale, non può non avere, attraverso la riduzione dei flussi commerciali, effetti su tutti i paesi industriali.Secondo gli ultimi rilevamenti  comincia a essere colpita anche la Cina il cui governo, non a caso, era seriamente preoccupato dalla reazione burocratica della Germania alle difficoltà dei paesi deboli della zona euro. Nel decorso mese di luglio le esportazioni del gigante asiatico hanno fatto registrare un modesto  + 1% rispetto allo stesso mese del […]