5 gennaio 2015
Sindaco Ignazio Marino

I VIGILI ASSENTEISTI DI ROMA VANNO PUNITI. MA IL SINDACO DEVE DARE SPIEGAZIONI

Il caso degli 835 vigili urbani di Roma assenti per malattia la notte di San Silvestro è un fatto grave che merita una analisi rigorosa e provvedimenti improntati alla massima severità. Ma sicuramente non aiutano a individuare soluzioni valide né la superficialità delle analisi né le proposte estemporanee fatte solo per acquisire consensi nella pubblica opinione. In primo luogo, sarebbe importante conoscere i fatti senza aggiustamenti strumentali ad uso dei media. Quindi, se parliamo di assenteismo, dobbiamo partire dai dati sulle malattie isolandoli dalle altre cause di assenza.
2 gennaio 2015
Nello Formisano

IL TESTAMENTO POLITICO DI NAPOLITANO. GOVERNO E SUCCESSORE FACCIANO TESORO DELLE INDICAZIONI DI UN GRANDE PRESIDENTE

L’ultimo messaggio di Capodanno del Presidente Napolitano è stato ancora una volta un discorso di alto profilo che ha interpretato in modo esemplare le istanze e i sentimenti più profondi del popolo italiano. Il Capo dello Stato ha preannunciato che, a breve, formalizzerà le proprie dimissioni. Ennesimo gesto di responsabilità che, nel contempo, è un esempio per un Paese nel quale “dimissioni” è una parola pressoché sconosciuta. Napolitano è stato ed è tuttora un grande Presidente. Nonostante il peso degli anni continua ad adempiere alle proprie funzioni con autorevolezza e senso delle istituzioni e avrebbe potuto rimanere in carica senza […]
30 dicembre 2014
Matteo Renzi

I DIPENDENTI PUBBLICI NON SONO LICENZIABILI CON LE PROCEDURE DEL SETTORE PRIVATO. LO IMPEDISCONO LA CARTA COSTITUZIONALE E IL BUON SENSO

Ha fatto bene Renzi a impedire un obbrobrio giuridico cancellando ogni riferimento ai dipendenti pubblici nella nuova normativa sui licenziamenti nel privato. Il sen. Pietro Ichino sta conducendo l’ennesima battaglia sbagliata per tentare di forzare ulteriormente una riforma che, già senza il suo contributo, provocherà non pochi disastri. Il Jobs act, nella scia della legge Fornero, segna la definitiva affermazione della autorità assoluta del datore di lavoro in azienda, in stile pre – Statuto dei lavoratori.  Ovviamente, nessuno mette in dubbio il potere gerarchico dell’imprenditore. L’anomalia è la pretesa di esercitare quel potere senza un controllo di legalità da parte […]
23 dicembre 2014
Giorgio Benvenuto

MODIFICARE I MECCANISMI DI SVILUPPO CON IL CONSENSO E LA PLURALITÀ PER RICOSTRUIRE LA COESIONE DEL PAESE

Lo scenario sul quale si muovono il Governo, i partiti e le forze economiche e sociali è la crisi del paese. Una crisi profonda, così diffusa e articolata da lasciare sgomenti. Gli anni della cosiddetta seconda repubblica, se li ripercorriamo, sono un’altalena di speranze e di delusioni, di conquiste e di sconfitte. La crisi non passa. È  finito il semestre europeo a conduzione italiana. Non si è avvertito alcun vantaggio. La situazione occupazionale si aggrava di giorno in giorno; cala il potere di acquisto; aumenta l’evasione fiscale; si estende in modo intollerabile la corruzione nella politica e nella burocrazia; aumenta […]