25 gennaio 2016
Ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan.

CRISI DI BORSA. SERVONO NUOVE NORME E RIGORE CONTRO IL FAR WEST DELLA SPECULAZIONE FINANZIARIA

Che la Borsa, e in particolare la Borsa italiana, sia una specie di suk, in cui può succedere di tutto è cosa ben nota.  Però, le dinamiche della  scorsa settimana sono degne di qualche riflessione ad hoc. Mercoledì 20 Piazza Affari ha ceduto il 4,8 per cento. Giovedì ha recuperato il 4,2 per cento a cui si è aggiunto un altro 1,63 per cento nella seduta di venerdì. Il Monte dei Paschi mercoledì ha perduto il 22,2 per cento, giovedì ha guadagnato il 43 per cento a cui si è aggiunto venerdì un altro 2,74 per cento. Cosa è cambiato […]
24 gennaio 2016
Monica Cirinnà

IL DDL CIRINNÀ RIEMPIE LE PIAZZE E DIVIDE I PARTITI. PRESENTATI CIRCA 6000 EMENDAMENTI

Ancora una volta l’Italia si divide sulle Unioni civili. Il disegno di legge Cirinnà, che approderà in aula al Senato il prossimo 28 gennaio,  riempie le piazze. È toccato prima ai sostenitori dei diritti civili, con un appuntamento di portata nazionale, tenutosi sotto lo slogan “Svegliatitalia”; sarà la volta invece, il prossimo 30 gennaio, di coloro che sotto il titolo “Family day” scenderanno in piazza a favore della famiglia tradizionale e contro il riconoscimento dei diritti a tutti i cittadini, così come la Costituzione garantisce.  Tra piazze gremite di gente e dipinte di colore arcobaleno, ci sono però i numeri, […]
23 gennaio 2016
HILLARY CLINTON

PRIMARIE USA AL VIA. HILLARY CLINTON IN TESTA FRA I DEMOCRATICI. E IL POSSIBILE SUCCESSO DI TRUMP RENDE IL SUO PERCORSO PIÙ FACILE

Negli U.S.A. comincia ad entrare nel vivo la lunga campagna verso le elezioni presidenziali del novembre 2016. In particolare, si approssimano le votazioni in Iowa e New Hampshire  che dovrebbero dare una prima idea dei rapporti di forza all’interno dei due partiti. In realtà fra i democratici l’attenzione è tutta per Hillary Clinton. Non sembra infatti che vi siano altri candidati in grado di impensierire seriamente l’ex segretario di stato, e questo al di là del risultato nella prima tornata elettorale.
20 gennaio 2016
Sede Commissione europea

RENZI ATTACCA LA COMMISSIONE EUROPEA. BENE, MA URGE COSTRUIRE UNA RETE DI ALLEANZE

L’ultima settimana ha visto rinfocolarsi la polemica tra Bruxelles e Roma. Il premier Renzi è infatti andato allo scontro con la Commissione europea su diversi aspetti della politica comunitaria, a partire dalla gestione delle crisi bancarie per arrivare alla flessibilità, alla questione dell’ILVA, per la quale si approssima la procedura di infrazione per l’Italia, ed alla situazione dei migranti. In particolare, il presidente del consiglio contesta alla Commissione una posizione troppo filotedesca delle istituzioni europee sulle questioni strategiche, che tende a disattendere le richieste dei Paesi mediterranei in favore dei nordeuropei. Lo scontro, secondo molti osservatori, è destinato ad aumentare […]