14 marzo 2012

DAVIDE BONI RIMANE PRESIDENTE DEL CONSIGLIO REGIONALE DELLA LOMBARDIA

Davide Boni non si dimetterà da Presidente del Consiglio regionale della Lombardia.Lo ha annunciato lo stesso esponente della Lega Nord con una lettera inviata a tutti i consiglieri regionali.Forte della solidarietà del leader della Lega, Umberto Bossi, Boni, nella lettera, respinge tutte le accuse e riafferma la sua volontà di restare in carica.L’opposizione di Centro Sinistra aveva presentato una mozione di sfiducia ma la maggioranza formata da PDL e Lega Nord ha impedito il voto sostenendo che la mozione sarebbe inammissibile. La questione è stata rinviata alla Giunta del regolamento che esprimerà le sue valutazioni nei prossimi giorni.  
13 marzo 2012

TASSO DI INFLAZIONE IN AUMENTO

Un nuovo aumento del tasso di inflazione in Italia. Secondo i dati ISTAT a febbraio si è registrato un incremento dello 0,4% sul mese di gennaio.Il tendenziale su base annua è stato del 3,3% contro il 3,2% di gennaio.La ripartizione settoriale denota un aumento del prezzo dei beni del 4,2% contro un aumento del prezzo dei servizi del 2,2%
13 marzo 2012

SCOPERTA LA CAUSA DEL COLPO DELLA STREGA

Alcuni ricercatori dell’Università Cattolica di Roma avrebbero scoperto una molecola responsabile della lombalgia, del colpo della strega e di altri dolori acuti. La causa dei dolori sarebbe nell’invecchiamento precoce di questa molecola chiamata “NF –kB” che, soprattutto in soggetti molto sedentari, avrebbe inizio già a partire dai 30 anni.Ipotizzata anche una cura volta ad attenuare, se non ad eliminare, i malanni. Spegnendo con un farmaco sperimentale la molecola, si potrebbe rallentare la degenerazione dei dischi intervertebrali e, quindi, l’insorgere della patologia.
13 marzo 2012

SARKOZY IN RECUPERO SU HOLLANDE

A poco più di un mese dalle votazioni del primo turno delle elezioni presidenziali (si voterà il 22 aprile 2012 con ballottaggio fissato al 6 maggio) Nicolas Sarkozy è per la prima in testa in un sondaggio. Secondo l’Istituto IFOP il Presidente, al primo turno otterrebbe il 28,5% contro 27% del candidato socialista François Hollande. Il sorpasso è solo a metà, però, perché al ballottaggio Hollande continua a risultare vincitore.