27 marzo 2012
dipendenti-pubblici

LE MODIFICHE ALL’ART. 18 NON SI APPLICANO AI DIPENDENTI PUBBLICI

La materia è regolamentata dalla legge 12/11/2011 n. 183 Alcuni commentatori in questi giorni si stanno esercitando con ipotesi divergenti sulla possibile estensione della nuova disciplina sulla licenziabilità per motivi economici o per motivi disciplinari anche ai dipendenti statali. Anche la ministra Fornero è apparsa incerta, in quanto prima ha affermato che il nuovo art. 18 si applicava anche ai dipendenti pubblici e poi che al momento la normativa non era applicabile. In effetti, la modifica dell’art. 18 non cambia assolutamente nulla per il settore pubblico.La non licenzi abilità degli statali non trae origine dallo statuto dei lavoratori, ma risiede […]
25 marzo 2012

La Cancelliera Merkel avrebbe accettato il rafforzamento del fondo salva stati

Nella discussione sul rafforzamento del fondo salva-stati ci sarebbe finalmente una svolta.  Secondo Der Spiegel la Germania avrebbe ritirato la propria opposizione al rafforzamento del Fondo salva-stati.Il cancelliere AngelA Merkel e il ministro delle Finanze Wlfgang Schauble avrebbero deciso di accettare di far coesistere l’European Stability Mechanism (Esm) che entrerà  in funzione a giugno con l’European Financial Stability Facility (EFSF) che è in vigore adesso.Se confermata la svolta tedesca faciliterebbe l’accordo tra i paesi della zona Euro all’incontro informale Ecofin in programma a Copenaghen il 30 e 31 marzo. A seconda delle scelte fatte il fondo salva stati potrebbe disporre […]
25 marzo 2012
Giorgio Benvenuto

INNOVARE LE RELAZIONI INDUSTRIALI PER RILANCIARE L’ECONOMIA

Il contributo che il mercato del lavoro può dare affinché l’economia italiana si confronti con successo con il mondo globalizzato e riprenda il cammino dello sviluppo non è la modifica dell’art. 18 ma un nuovo impianto delle relazioni sindacali che riesca a contemperare una tutela dei diritti dei lavoratori a tutto campo con la salvaguardia della capacità produttiva delle imprese. Non si tratta di superare la contrapposizione fra capitale e lavoro che, anche se in forme diverse dal passato, rimane pienamente attuale, bensì di tenere distinti i due momenti, dell’efficientamento del processo produttivo per realizzare un risultato economico elevato che non […]
25 marzo 2012
i due marò arrestati in India

MARÒ, IL PUGNO DURO DELL’INDIA: “FU UN ATTO TERRORISTICO

La vicenda dei due marò italiani, arrestati in India con l’accusa di aver ucciso due pescatori locali, si arricchisce di una dura presa di posizione da parte del giudice dell’Alta Corte del Kerala  che non usa mezzi termini nell’etichettare l’ormai famoso incidente del 15 febbraio scorso come un vero e proprio “atto terroristico” (“perché i pescatori sono stati uccisi senza alcun preavviso ed erano disarmati” ndr).Che il caso di Massimiliano Latorre e Salvatore Girone non potesse avere una soluzione repentina era ormai chiaro ai più, ma le parole del giudice CS Gopinatilh sembrano un fulmine a ciel sereno.