4 aprile 2012

In Francia, secondo i sondaggi,Sarkozy in testa

In Francia le elezioni presidenziali si avvicinano e i sondaggi si fanno sempre più frequenti. Secondo l’ultimo dell’istituto Ipsos al primo turno è in testa Sarkozy con il 29,5 contro il 27,5 del candidato socialista Hollande. Molto distanziati gli altri competitori compresi fra il 14,5 di Jean Luc Melenchon e il 10,0% di Francois Bayrou. Quindi Sarkozy continua a recuperare terreno. Anche se, al secondo turno, Hollande è ancora in testa nettamente con il 55% contro il 45% di Sarkozy.
4 aprile 2012
Bossi e Belsito

“ROMA LADRONA” … E INTANTO I LEGHISTI FANNO I TRUFFALDINI

Roma Ladrona”… e intanto tra i massimi esponenti del Carroccio (che di questo slogan fa sempre il suo cavallo di battaglia) c’è chi, a quanto pare, con i soldi statali fa i porci comodi suoi. Terremoto giudiziario in casa Lega, anche se sarebbe più corretto parlare di vero e proprio scandalo targato “Bossi Family”: la Procura di Milano, in un’indagine congiunta con quella di Napoli e Reggio Calabria, ha posto sotto indagine il tesoriere del partito leghista, Francesco Belsito. L’accusa è truffa aggravata ai danni dello Stato e appropriazione indebita: in altre parole, pare che gli inquirenti abbiano tra le […]
4 aprile 2012
Parlamento

REGOLAMENTARE I PARTITI E RIFORMARE IL FINANZIAMENTO PUBBLICO

Lo scandalo che ha investito la Lega è molto grave perché colpisce il vertice stesso del partito e il suo capo carismatico, Umberto Bossi. Dal punto di vista penale bisogna attendere gli esiti dell’inchiesta giudiziaria, in quanto le indagini sono appena all’inizio e non sappiamo fino a che punto le notizie pubblicate sono vere.Sul piano politico, però, si possono fare subito alcune considerazioni.Considerazioni che non possono prescindere dalla premessa che il caso della Lega non è isolato. C’è, come è noto, anche un’indagine penale sul tesoriere della Margherita Luigi Lusi che avrebbe utilizzato a fini personali i fondi del partito. […]
2 aprile 2012
Presidente Monti e ministro Fornero

ARTICOLO 18: DUBBI DI COSTITUZIONALITÀ

Tornando a Roma dal viaggio in Cina il Presidente del Consiglio troverà sulla scrivania l’art. 18 in una formulazione ancora provvisoria.La bozza elaborata a seguito delle trattative con le Confederazioni sindacali non è ancora quella definitiva. In questi giorni si è discusso molto, ma, sostanzialmente, non si sono fatti passi in avanti. Il ministro del Welfare, evidentemente, si rende conto della fragilità della costruzione messa in piedi, e, quindi, non affretta i tempi e rinvia una scelta definitiva.Di motivazioni per giustificare il ritardo ce ne sono tante, dalla opposizione ferma della CGIL ai ripensamenti di UIL, CISL e UGL e […]