9 aprile 2012
Bossi e Belsito

SCANDALO LEGA. È LA SELEZIONE DELLA CLASSE DIRIGENTE IL VERO PROBLEMA

Lo scandalo che ha travolto la Lega ha anche un aspetto che, in misura più o meno accentuata, coinvolge tutto il mondo della politica, la selezione della classe dirigente. Nella prima repubblica i politici avevano una loro carriera che iniziava dalle cariche più basse di partito e istituzionali e portava progressivamente ai livelli più elevati. Era un metodo che dava garanzie di efficienza e che traeva origine addirittura dalla tradizione di Roma antica, quando  l’accesso alle cariche pubbliche era regolato da una serie di passaggi obbligati, per cui, ad esempio, era vietato accedere al consolato senza avere ricoperto, in precedenza, […]
6 aprile 2012

Corte di Cassazione: nuovi obblighi a carico dei gestori di archivi e database

La Corte di Cassazione ha stabilito che gi archivi Web devono esser aggiornati con continuità in modo da evitare gogne mediatiche. In particolare, va evitato che archivi e database continuino a diffondere articoli di inchieste  giudiziarie a carico di una persona anche se si tratta di vicende conclusesi con un proscioglimento successivo all’articolo. Pertanto la Corte ha precisato che il gestore del sito Web interessato debba garantire un aggiornamento tempestivo della notizia diffusa fornendo ai lettori le informazioni sulla evoluzione successiva del fatto.  
5 aprile 2012

ANATOCISMO, CONTINUA LA BATTAGLIA GIUDIZIARIA CONTRO LE BANCHE

Proseguono le vertenze contro le banche che hanno vessato i clienti con l’anatocismo. Come è noto, la Corte Costituzionale ha dichiarato incostituzionale la norma, inserita in uno dei tanti decreti legge mille proroghe, che stabiliva che il termine di dieci anni per avviare una vertenza contro le aziende di credito in materia scattava dalla data dell’addebito illegittimo e non dalla data della chiusura del conto come era stabilito prima. Quindi, i clienti interessati hanno riavviato le vertenze contro le aziende di credito bloccate dalla norma cassata. Vertenze che continuano a registrare successi significativi nonostante le difficoltà di ritrovare, a distanza […]
5 aprile 2012

Approvato il “Grande Progetto Pompei”

Al via il piano di riqualificazione “Grande Progetto Pompei” che dovrebbe porre alla fine al degrado della più visitata area archeologica del mondo, con 2 milioni di visitatori l’anno. Lo ha annunciato il Presidente del Consiglio Mario Monti a Napoli. Con la collaborazione della Commissione dell’Unione Europea sono stati stanziati 105 milioni di euro.I lavori partiranno in tempi brevissimi e dovranno essere completati entro il 2015