23 aprile 2012
Nello Formisano

CONTRO LA CRISI ACCELERARE UTILIZZO DEI FONDI EUROPEI PER IL SUD

Il governo Monti ha salvato l’Italia da una emergenza della quale tutti ricordiamo la pericolosità. A novembre il nostro Paese era sull’orlo del baratro, con lo spread che saliva a livelli insostenibili nonostante gli acquisti di titoli italiani da parte della BCE, gli altri paesi della UE che ci accusavano di  essere causa di pericolo per tutta l’area euro, le agenzie di rating e gli osservatori economici internazionali che vedevano il nostro paese come il principale candidato a uscire dalla moneta unica. Oggi, però, a distanza di cinque mesi dall’insediamento, al di là dei questi meriti indiscussi, non si possono non […]
20 aprile 2012

Altra indagine sul calcio. Sotto inchiesta ventuno procuratori di calciatori

Un altro scandalo scuote il mondo del calcio. I procuratori dei calciatori, con la connivenza delle società avrebbero sottratto al fisco decine di milioni di euro.L’inchiesta è partita dalla Procura di Piacenza ma riguarda già ventuno procuratori, fra i quali nomi famosi quali Claudio Pasqualin e Alessandro Moggi e potrebbe estendersi ulteriormente.L’indagine, infatti, è appena agli inizi e c’è il sospetto che il sistema usato a Piacenza per evadere il fisco sia, in realtà, esteso a tutto il Paese.
20 aprile 2012

I DIETISTI ITALIANI CONTRO LA DIETA DUKAN

I dietisti italiani sono perplessi sull’efficacia delle diete sbilanciate che, a quanto pare, sono molto seguite in primavera. In particolare, i dietisti contestano la celebre “dieta Dukan” che sarebbe basata su percorsi iperproteici e provocherebbe un veloce dimagrimento, ma anche un vistoso aumento di peso appena viene sospesa.La raccomandazione che è uscita dal 24° Congresso della Associazione nazionale dietisti è di evitare il “fai da te”, affidarsi agli esperti e puntare soprattutto su comportamenti alimentari e di vita salutari e stabili nel tempo.
20 aprile 2012
elsa fornero

TICKET: SALTA L’ESENZIONE PER I DISOCCUPATI. MA È SOLO UN REFUSO!!

 È mistero sul comma 1 dell’articolo 64 del ddl lavoro, riguardante l’esenzione dai cosiddetti ticket sanitari a favore dei disoccupati e dei loro familiari a carico. Secondo una notizia circolata inizialmente, tale esenzione era saltata. Immediato il coro di voci contrarie levatosi all’apprendimento di questo annuncio, ma alla fine si sarebbe trattato solo di un errore di battitura. O meglio è questo il termine utilizzato dal ministero del Lavoro, che è subito corso ai ripari. Con un comunicato, infatti, viene fatto sapere che “è già stato rilevato il refuso” e che quindi si provvederà alla sua correzione. Nello specifico, rende […]