6 agosto 2012
Riyad Farid Hijab

SIRIA, NUOVO COLPO PER ASSAD: IL PREMIER FUGGE IN GIORDANIA

Nuovo e duro colpo per il presidente siriano Bashar al-Assad, abbandonato questa volta dall’ormai ex Primo Ministro Riyad Farid Hijab, che ha deciso di fuggire dal Paese per rifugiarsi in Giordania. Questa nuova defezione giunge dopo quella, nelle scorse settimane, di almeno 27 generali e tre diplomatici originariamente appartenenti alla squadra di Assad, che hanno poi deciso di lasciare il presidente. Ma quello del premier  Riyad Farid Hijab è forse l’abbandono più clamoroso fra quelli degli esponenti più in vista del regime siriano. A confermare la notizia della sua fuga sono state diverse fonti, tra le quali gli stessi servizi […]
4 agosto 2012
Alessandro Spadotto

YEMEN: IL CARABINIERE ALESSANDRO SPADOTTO È LIBERO

Si è concluso il sequestro di Alessandro Spadotto, rapito in Yemen da un gruppo tribale. Il connazionale, che lavora come carabiniere addetto alla sicurezza presso l’Ambasciata italiana a Sana’a, è già tornato al suo paese, a San Vito Tagliamento e ha trascorso la notte in famiglia. Il suo rapimento è durato solo pochi giorni per mano del clan tribale dei Jalal, i cui esponenti avevano catturato Spadotto mentre si trovava in un negozio nei pressi della sede diplomatica. A dare la notizia della sua liberazione era stato il presidente dell’associazione italo-yemenita, Arhab al Sarhi. Solo successivamente era arrivata la conferma […]
3 agosto 2012
Kofi Annan

SIRIA: ANNAN RINUNCIA AL MANDATO

È stato l’ideatore del piano di pace in sei punti e di una tregua che però è subito apparsa fragile. Su di lui la comunità internazionale aveva riposto le proprie speranze, ma oggi Kofi Annan si è ufficialmente dimesso dall’incarico di inviato speciale di Onu e Lega Araba, carica che aveva assunto lo scorso 23 febbraio nel tentativo di trovare una soluzione alla crisi siriana. A dare la notizia con “profondo rammarico” è stato il segretario generale dell’Onu  Ban Ki-moon. Di fatto il suo mandato è scaduto il 31 agosto, ma è stato lo stesso Annan a far sapere di […]
1 agosto 2012
Corte costituzionale

MAFIA-STATO: IL COLLE DEPOSITA IL RICORSO SUL CONFLITTO DI ATTRIBUZIONE

Che quelle intercettazioni telefoniche fossero considerate un attacco alle prerogative del Capo dello Stato era stato detto a chiare lettere. Oggi sono state rese note le motivazioni di questo ricorso. Sono diciotto pagine molto articolate, nelle quali l’Avvocatura dello Stato spiega tutte le cause di illegittimità per le quali la Presidenza della Repubblica solleva il conflitto di attribuzioni contro la Procura di Palermo. La formalizzazione del ricorso era attesa per settembre. Ma il Quirinale, d’intesa con l’Avvocatura dello Stato ha deciso di accelerare i tempi, dando un segnale che quelle intercettazioni e la procedura seguita dai Pubblici ministeri palermitani che […]