25 settembre 2012
Scontri in Cina

IL FALLIMENTO DELLA GLOBALIZZAZIONE COLPISCE ANCHE I PAESI EMERGENTI

di Andrea Daniro –  Chi di globalizzazione ferisce di globalizzazione perisce. La crisi mondiale, infatti, alla fine è andata a bussare alla porta delle economie emergenti, quelle che avrebbero dovuto rappresentare il futuro acquisendo lo scettro del potere economico dai paesi avanzati del Nord America e dell’Europa. Così invece pare non essere. Le notizie delle ultime settimane, infatti, parlano di una fase recessiva che sta colpendo Brasile, India, Cina e Sud Africa in modo sempre più duro. Brasile e Sud Africa sono stati colpiti nell’industria estrattiva delle materie prime, che rappresentano i loro principali settori a causa del calo della […]
24 settembre 2012
fiorito

LA POLVERINI SI DIMETTE LA REGIONE LAZIO AL VOTO

Renata Polverini si è dimessa. Dopo giorni in cui aveva minacciato di chiudere la vicenda regionale salvo lasciarsi convincere a rimanere dalle pressioni dei vertici del PDL, alla fine, si è decisa a staccare la spina.Non è stata una decisione spontanea. La Presidente ha tentato fino all’ultimo di superare le difficoltà e di sopravvivere allo scandalo. Si è arresa solo quando si è resa conto che anche l’UDC avrebbe abbandonato la nave, decretando la fine del Consiglio Regionale.In realtà, la governatrice ha dato la sensazione di non avere compreso la gravità di quanto era successo.Con i suoi incontri con Alfano, […]
24 settembre 2012
Giorgio Benvenuto

FIAT, LE RAGIONI E I TORTI – GLI IMPEGNI, LE PROSPETTIVE

  di Giorgio Benvenuto –  Marchionne-Monti, Fiat-Italia, nulla di fatto nell’incontro del 22 settembre. Il piano Fabbrica Italia è bloccato. Gli investimenti in Italia saranno effettuati nel “momento idoneo”. A Palazzo Chigi si è, in sostanza, raggiunta una tregua tra Governo e Fiat. La vera trattativa tra l’azienda e l’Esecutivo si svolgerà ad ottobre. Sono in bilico settemila posti di lavoro (cinquemila a Mirafiori e duemila a Pomigliano) per i quali è necessaria la cassa integrazione guadagni in deroga. Il piano presentato dalla Fiat al paese due anni fa (Fabbrica Italia), prevedeva il raddoppio della produzione di auto in Italia per […]
23 settembre 2012
Marchionne

FIAT NON PRENDE IMPEGNI SUGLI INVESTIMENTI – CRITICI I SINDACATI

Non sappiamo cosa si sono detti il governo e la Fiat nella riunione tenuta oggi, 22 settembre a Palazzo Chigi. Lo stringato comunicato stampa emesso al termine non aiuta, anche perché cinque ore di riunione non possono essere sintetizzate in poche righe che, tra l’altro, sono ambigue e sfuggenti. I sindacati sono perplessi  e forse lo sono, più della FIOM, quelle Organizzazioni sindacali che, due anni fa hanno creduto a Fabbrica Italia e ai 20 miliardi di investimenti promessi da Marchionne.D’altronde, è difficile prestare fede ad affermazioni generiche tipo “Il Lingotto si impegna a salvaguardare la presenza industriale in Italia” […]