14 ottobre 2012
Alitalia

NUBI SU ALITALIA. INCOMBE UNA NUOVA CASSA INTEGRAZIONE

Torna alla ribalta Alitalia. La compagnia di bandiera di cui il governo Berlusconi sponsorizzò il salvataggio da parte di una cordata di imprenditori italiani, secondo notizie di fonte sindacale, starebbe per mettere in cassa integrazione altri mille dipendenti che andrebbero ad aggiungersi ai 700 dello scorso marzo e ai 4.200 storici di quattro anni fa. Per i quali, tra l’altro, proprio in questi giorni viene a scadenza il periodo massimo di cassa integrazione. Per cui si prospetta il passaggio alla mobilità con conseguente riduzione della retribuzione. Il salvataggio della compagnia di navigazione nazionale fu uno dei primi cavalli di battaglia […]
14 ottobre 2012
Giorgio Squinzi-Confindustria

ANCHE SQUINZI CRITICA IL GOVERNO PER LA LATITANZA SULLE POLITICHE DI SVILUPPO

Raffica di critiche da parte del Presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi contro il governo. Secondo il Presidente di Confindustria la Legge di Stabilità non contiene misure incisive per la ripartenza. Il concetto non è nuovo. L’Esecutivo ha operato bene per quanto riguarda lo spread. Però, sul fronte della crescita non ha adottato alcun provvedimento che abbia avuto effetti positivi sulla produzione e sull’occupazione. E questo per ammissione dello stesso Presidente del Consiglio. Ammissione sicuramente grave in quanto se sono comprensibili, in presenza di disavanzi elevati del settore pubblico, da assorbire in tempi brevi per evitare aggressioni da parte della finanza internazionale, […]
12 ottobre 2012
Silvio Berlusconi

BERLUSCONI RINUNCIA MA IL CENTRO DESTRA RESTA DIVISO

Dopo avere rinunciato alla candidatura Berlusconi continua a presiedere riunioni del PDL e a impartire direttive ai dirigenti del partito sui temi più disparati, a partire dalla legge elettorale.È la prova che, anche se non fosse il potenziale premier del Centro Destra, non cambierebbe assolutamente nulla. Berlusconi ha un rapporto con il PDL sostanzialmente eguale a quello che intrattiene con le sue aziende. È l’azionista di maggioranza assoluta, può fare quello che vuole, imporre la sua volontà a tutti. Le cariche, presidente, segretario, coordinatori sono evanescenti perché ad esse non corrisponde alcun vero potere decisionale.Quindi, l’annuncio che Berlusconi non si […]
10 ottobre 2012
tasse alla Chiesa

GERMANIA: SE PAGHI SEI CATTOLICO ALTRIMENTI NO

In tempi di crisi, si sa, ci si può aspettare di tutto. Ma che la Chiesa decida di “punire” con l’espulsione dalla comunità chi non paga le tasse, è a tutti gli effetti una decisione inimmaginabile. Accade in Germania, paese natale di papa Ratzinger, dove la sentenza di una Corte tedesca suona come un vero e proprio avvertimento per i fedeli cattolici. Hartmut Zapr, un professore in pensione di diritto ecclesiastico, intraprende una battaglia contro la decisione dei vescovi tedeschi di “punire” chi non paga la tassa dell’8 per cento alla Chiesa. Harmut Zapr sostiene che è suo diritto restare […]