19 ottobre 2012
palazzo-ue

ALL’UNIONE EUROPEA PIÙ POTERI E PIÙ DEMOCRAZIA

di Ettore Nardi Siamo stati sempre molto critici verso la Merkel. La sua rigidità è, ad avviso di tutti gli osservatori più attenti, una della cause della attuale crisi della UE. Però, questa volta la proposta della cancelliera tedesca sembra andare nella giusta direzione, anche se necessita di integrazioni e aggiustamenti.Rafforzare le Istituzioni comunitarie e trasferire a Bruxelles maggiori poteri è inevitabile se si vuole salvaguardare il futuro dell’Unione europea e dell’euro.Una prospettiva del genere non è nell’interesse della Germania ma di tutta l’Europa e, soprattutto, dei paesi più deboli. È evidente, infatti, che se si chiede all’Unione di intervenire […]
17 ottobre 2012
marò in india

I MARÒ TORNERANNO IN ITALIA! MA QUANDO?

Non si sa ancora quando (e soprattutto come), ma una cosa per il ministro degli Esteri Giulio Terzi è certa: Massimiliano Latorre e Salvatore Girone torneranno a casa. In Italia. Benché se ne parli sempre meno, la storia dei due marò italiani, in prigione in India con l’accusa di aver ucciso due pescatori  al largo delle coste di Kochi, non è finita nel dimenticatoio. La loro vicenda si trascina ormai da otto mesi. Ma a distanza di tanto tempo cosa è cambiato? Al di là dell’ottimismo del ministro Terzi, che assicura di riportare a casa i due fucilieri della Enrica […]
17 ottobre 2012

Due vittorie per le nostre nazionali

Doppia vittoria per il calcio italiano. L’Under 21 ha battuto per 3 a 2 la Svezia e ha conquistato la fase finale dei campionati europei che si disputeranno nel 2013 in Israele.La Nazionale maggiore ha battuto per 3 a 1 la Danimarca ed è in testa alla classifica del girone.Trascinatori delle formazioni sono stati Lorenzo Insigne nell’Under 21 e Mario Balotelli nella Nazionale di Prandelli.
15 ottobre 2012
Ministro Cancellieri

COMBATTERE LE MAFIE, DOVERE PRIMARIO DELLO STATO

L’arresto dell’assessore Zambetti e il crollo della Giunta Formigoni, al di là degli aspetti relativi al degrado della classe politica, riportano in primo piano il tema della criminalità organizzata.Sono passati meno di due anni da quando Saviano denunciò in televisione l’espansione delle attività criminali della ndrangheta in Lombardia. In quella circostanza ci fu una aspra reazione di Roberto Maroni nella duplice veste di ministro dell’Interno e di numero 2 della Lega che contestava la correttezza dell’analisi di Saviano, fino quasi ad accusarlo di falso e di diffamazione ai danni dei “popoli del Nord” e della Lega immuni dal contagio delle […]