29 dicembre 2012
Centro Democratico

DONADI E TABACCI PRESENTANO IL CENTRO DEMOCRATICO

Con una conferenza stampa tenuta a Roma Massimo Donadi e Bruno Tabacci hanno presentato il “Centro Democratico”, la nuova formazione politica che parteciperà, con il Partito Democratico e con Sinistra e Libertà, alle elezioni del febbraio 2013 sotto la guida di Pierluigi Bersani.Alla manifestazione hanno partecipato i capigruppo Nello Formisano e Pino Pisicchio, e, in rappresentanza del Partito democratico, Enrico Letta e Maurizio MigliavaccaÈ passato poco più di un mese da quando, insieme a Donadi, lasciammo un’Italia dei Valori scivolata lungo una deriva massimalista e populista ormai irreversibile.Il nostro obiettivo era costituire un nuovo soggetto politico che desse una rappresentanza […]
27 dicembre 2012
mario monti.

LA BATTAGLIA DI MONTI PER LA LEADERSHIP DEL CENTRODESTRA

  di  Ettore Nardi Contrariamente alle attese Monti è “salito in politica” con un neologismo che sembra scelto apposta per marcare le distanze da Silvio Berlusconi.Ovviamente le valutazioni degli osservatori sono discordanti. Ma, quale che sia il giudizio sulla decisione, si può affermare con certezza che essa non trae origine da un interesse personale.Il Professore ha raggiunto grandi traguardi sul piano istituzionale, ultimi la Presidenza del Consiglio e la nomina a Senatore a vita, senza avere mai aderito a un partito. In precedenza era stato nominato Commissario europeo, altra funzione di grande prestigio e di grande potere soprattutto per le […]
27 dicembre 2012

Rilanciare il fotovoltaico.

L’Associazione di categoria delle aziende fotovoltaiche chiede che lo Stato dia certezze al settore.Le imprese, che occupano 18.000 lavoratori (100.000 con l’indotto), chiedono facilitazioni per l’accesso al credito, detrazioni fiscali sugli investimenti, detrazioni fiscali sui ricavi della produzione di energia, una pronta regolamentazione dei sistemi efficienti di utenza e delle reti interne di utenza.
27 dicembre 2012

Forti aumenti per le sovrattasse regionali e comunali

Secondo uno studio della CGIA di Mestre negli ultimi anni è aumentato notevolmente il peso delle imposte locali. Un lavoratore dipendente con un reddito di 20.000 euro pagherà nel 2013 95 euro in più rispetto al 2010. Un quadro, con un reddito annuo di 60.000 euro l’anno venturo pagherà per addizionali IRPEF 1,346 euro, ben 265 in più rispetto al 2010.Per un dirigente, con un reddito annuo di 150.000, l’aggravio fiscale aggiuntivo è di 714 euro.In futuro andrà ancora peggio. Secondo il decreto legislativo approvato nel 2011 la percentuale di aumento deliberata dalle regioni potrà salire all’1,1 per cento nel 2014.