11 gennaio 2013

La Francia si divide sulle nozze gay

La proposta di legge sul matrimonio per tutti scatena le polemiche in Francia. La proposta che rientrava nel programma elettorale di Hollande sarà discussa all’Assemblea Nazionale a partire dalla prossima settimana. Domenica, alla vigilia dell’avvio della discussione parlamentare, ci saranno grandi manifestazioni in tutte le piazze delle principali città per la difesa della famiglia contro la nuova legge.Lo scontro non è sul matrimonio in sé che non cambierebbe quasi nulla rispetto ai Pacs, i patti civili di solidarietà attualmente in vigore.La polemica riguarda il fatto che la proposta, se approvata senza modifiche, aprirebbe la strada anche alla adozione da parte […]
11 gennaio 2013

L’Agcom bacchetta i telegiornali

L’Agenzia per le telecomunicazioni ha richiamato i telegiornali a un maggiore equilibrio.nella presenza delle forze  politiche. l’unico telegiornale che supera a pieni voti l’esame è il TG2 che non subisce alcun richiamo. Secondo l’Agcom su TG 1 e TG 3 è troppo presente il Presidente del Consiglio. Sul TG 3 c’è anche una sovrapresenza del PD rispetto al PDL. Il PDL è troppo presente in Mediaset e su La7 rispetto al PD. Su La 7 anche la presenza di Monti è eccessiva.Su tutte le reti sono poco rappresentati i partiti minori  
11 gennaio 2013

In calo i prezzi sul mercato delle abitazioni

Scende ancora l’indice dei prezzi delle case. Nel terzo trimestre del 2012 si è registrata una nuova flessione dell’1,1 per cento sul trimestre precedente. Flessione che segue quella del primo trimestre ( – 0,2%) e del secondo trimestre (-2,1%). Il calo rispetto al terzo trimestre del 2011 è del 3,2 per cento. Il mercato appare diviso in due segmenti. La flessione riguarda il mercato delle case vecchie. Invece, per quelle di nuova costruzione i prezzi sono ancora in aumento. Uno dei fattori, ma non l’unico, potrebbe essere la difficoltà che incontrano i privati nei rapporti con le banche che, invece, […]
11 gennaio 2013

‘Ndrangheta: processo in bilico per 110 condannati.

La Corte di Cassazione ha annullato l’ordinanza di deposito delle motivazioni integrative della sentenza del processo antimafia “Infinito” del 19 novembre 2011, con la quale furono condannati 110 imputati accusati di essere esponenti della ‘ndrangheta lombarda. Il deposito delle motivazioni era avvenuto in due tempi, per un guasto della stampante e la Suprema corte ha preso la decisione, non di annullare la sentenza come era sembrato in un primo momento, ma solo l’ordinanza integrativa depositata il 4 giugno 2012. Sulla vicenda è ora in corso il giudizio di appello. E’ prevedibile che i legali degli imputati chiedano che la Corte […]