13 gennaio 2013

Stefania Craxi candida Luciano Moggi

E’ noto che i politici cercano nomi di richiamo per le liste elettorali. Ma l’idea di Stefania Craxi di offrire una candidatura a Luciano Moggi nelle liste del suo movimento Riformatori italiani, non sembra portare grandi vantaggi alla lista.Lucianone è sicuramente molto conosciuto, ma dire che sia anche conosciuto bene forse non è proprio esatto. La Craxi dice che è una bandiera contro il circo mediatico giudiziario che distrugge le persone. Le reazioni sul web, però, non sono positive. Un commento su Twitter ” Moggi alla Camera. Ci manca solo la Banda Bassotti”
13 gennaio 2013

Tallin, la citta del futuro

Tallin, la capitale dell’Estonia, è una città stupenda, con le torri e i vicoli del borgo medioevale che dal 1997 sono stati proclamati dall’UNESCO patrimonio dell’umanità.Ma Tallin è una città che guarda anche al futuro e che cerca di migliorare in tutti i modi la qualità della vita. Oggi, la capitale dell’Estonia è l’unica città europea che non si è limitata a mettere al bando il traffico cittadino ma ha anche  abolito il pagamento dei mezzi pubblici in modo da convincere i cittadini a lasciare a casa l’auto privata.
12 gennaio 2013
bruno tabacci

CD: TABACCI, LISTE NON SONO A RISCHIO

(ANSA) – ROMA, 12 GEN – “La notizia secondo cui le liste del ‘Centro Democratico’ sarebbero a rischio è totalmente destituita di fondamento. Al di là delle dichiarazioni di Massimo Donadi, tutti i parlamentari e dirigenti locali di qualunque provenienza che si sono riconosciuti nel progetto del ‘Centro Democratico’, hanno lavorato di comune intesa alla definizione delle liste”. È quanto afferma in una nota il leader del partito Bruno Tabacci. “Proprio ieri ho siglato personalmente l’apparentamento con il Pd e Sel nella coalizione di centrosinistra e posso confermare ancora una volta che le nostre liste sono pronte e saranno presenti in […]
12 gennaio 2013

Paura per l’influenza negli Stati Uniti

Gli Stati Uniti sono in piena epidemia influenzale. Gli ospedali sono pieni, In alcune città mancano le ambulanze. il virus è molto violento e costringe i pazienti a letto fino a due settimane. Colpisce anche coloro che si sono vaccinati, per i quali, però, la durata è più breve e i danni più ridotti.Ha suscitato allarme, soprattutto, la morte di 20 bambini contagiati dal virus. Si temono altre conseguenze pesanti nelle prossime settimane, in quanto il picco non è stato ancora raggiunto.